Archive for marzo 23rd, 2012

marzo 23, 2012

Pink Floyd – Echoes Part 1 (Live At Pompeii) – Buonanotte compagni.

ogni tanto me ne vado, ma poi ritorno.

Magia di un posto magico e di una musica eccelsa.

marzo 23, 2012

Salemi: il comune di Vittorio Sgarbi sciolto per mafia

Salemi e Racalmuto. Due Comuni siciliani, il primo noto per essere il paese degli esattori Salvo, dell’on. Giammarinaro e in ultimo anche del sindaco Sgarbi, l’altro il paese dello scrittore Leonardo Sciascia. Due Comuni sciolti per inquinamento mafioso. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri che ha sciolto anche i Comuni di Pagani, in provincia di Salerno, Gragnano, nel Napoletano, Bova marina e Platì in Calabria. Deciso lo scioglimento anche per Leinì, il comune del Torinese, più volte al centro delle indagini per ‘ndrangheta.

marzo 23, 2012

Uno di cui dell’art.18 non gliene fregava nulla.

Un imprenditore del Pescarese, E.F., 40 anni, alle prese con una difficile situazione finanziaria della sua attività (fabbricazione di infissi), si è impiccato nei locali della sua azienda di Cepagatti (Pescara).

Il corpo è stato scoperto dai dipendenti. I carabinieri di Pescara, diretti dal capitano Claudio Scarponi, hanno appurato, anche dalle testimonianze degli operai, che l’imprenditore negli ultimi tempi era preoccupato e depresso proprio per le difficoltà economiche.

Strozzato dai debiti, e non più in grado di far fronte ai pagamenti, anche minimi, aveva progettato forse da tempo il proposito di farla finita e questa mattina all’alba, probabilmente dopo una notte insonne, E.F., l’imprenditore 44enne originario di Chieti, ma titolare con un altro socio di una azienda (con una mezza dozzina di dipendenti) di Cepagatti (Pescara), specializzata nella fabbricazione di infissi, ha messo in pratica il tragico gesto, impiccandosi con una corda ad una trave, proprio all’interno dell’azienda che con sacrifici aveva messo su da diversi anni.

marzo 23, 2012

Formigoni raddoppia.

Formigoni non solo non se ne va, ma ha anche la faccia tosta di fare il modrno coi giovani. Ma dategli tempo.

marzo 23, 2012

Tre mani e una testa di cazzo.

Ecco a voi il manifesto con cui l’Onorevole Biancofiore ha tappezzato tutta Bolzano, per promuovere la propria corrente in vista del congresso Pdl in Alto Adige. Regina della gaffe – è lei che ha inventato “l’amantide religiosa” – fedelissima berlusconiana, deputata a Roma ed assenteista cronica al Comune di Bolzano, eccola nell’immagine che sta facendo il giro della rete. In molti oggi hanno sostenuto che tale manifesto fosse il frutto di uno scriteriato utilizzo di photoshop – pure io! – con la Biancofiore che inseriva nel terzetto “local” il plastico di Silvio, dimenticandosi però di togliere dalla foto due “mani sinistre” uguali, le sue, poggiate sulle spalle dell’ex Premier e del candidato Vezzali. Tra accostamenti con piovre e divinità – la Dea Kalì la più gettonata – ci sono cascati L’Espresso, L’Alto Adige, Dagospia, il sito in lingua tedesca Stol.it e molti altri, tant’è che se ne è occupata pure l’Ansa. Persino all’interno dello stesso Pdl hanno cavalcato il caso, pensando fosse una buona occasione per attaccare Biancofiore e relativa corrente. Ma l’immagine è autentica, dopo 20 anni di B. dovevamo capirlo subito: tutto sembra così finto, che in realtà è vero. Ecco qui.

marzo 23, 2012

Imparano presto.

Torino, via Carlo Alberto 41/G, una strada in pieno centro dove, tra le altre, c’è anche una prestigiosa boutique di scarpe. Sabato mattina. A un certo punto arrivano due Lancia Thema blu, blindate. Ne scendono sei uomini, armati, che si guardano intorno sospettosi, guardinghi. Chi sono? Cosa sta succedendo? Sulle prime, uno si aspetterebbe chissà che. Invece, sono solo gli agenti che fanno da scorta al ministro del Lavoro, Elsa Fornero. D’accordo, i ministri viaggiano con la scorta, lo sappiamo. Ma perché scomodarla, con le sue due auto blu, e coinvolgere persino due “gazzelle” dei carabinieri messe a presidiare i varchi di entrata e uscita della strada? Perché il ministro, quella mattina, ha voglia di fare shopping. Di comprarsi un bel paio di scarpe. Bloccando un intero isolato per un bel pezzo. E così, anche un semplice acquisto, se c’è di mezzo un membro della casta, diventa un piccolo show, con gran dispiegamento di forze e parata di auto blu.
marzo 23, 2012

Almeno lui vola al 3%.

Magari adesso la smette di scrivere libri di merda.

marzo 23, 2012

L’importante è poterlo raccontare.

Lavoro.

marzo 23, 2012

Meglio la Minetti……

marzo 23, 2012

Amaro 18.