9 marzo: una giornata da ricordare.

Alle 9,30 ero in piazza S.Giovanni, puntuale per niente al mondo mi sarei perso questo appuntamento con la Democrazia.

I Compagni del servizio d’ordine della Fiom mi hanno regalato le aste per le bandiere. Ad un certo punto una mestrina mi si è avvicinata chiedendomi le motivazioni dello sciopero. Mi sono emozionato ho parlato dello Statuto dei lacoratori ad un fruppo di ragazzine di diciotto anni che magari non sapevano nemmeno chi fosse Gino Giugni. Gli ho parlato di quella stagione meravigliosa che portò ad approvare tante leggi a tutela dei diritti dei lavoratori, ho parlato loro dell’art. 18, ho detto loro che questo governo sta loro rubando il futuro. Ho parlato di socialismo dciendo che il socialismo e l’idea della solidarietà, della difesa dei più deboli, della democrazia. E’ passato Dilibero si è fermato a d ascoltare, rideva compiciuto. Gli ho detto che anche i socialisti oggi erano al fianco della Fiom “era ora” ha commentato. bandiere rosse, compagni da tutta italia. I compagni della Fincantieri di Genova incazzati e forti. Che giornata ragazzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: