Archive for marzo 9th, 2012

marzo 9, 2012

Beck- Loser – Buonanotte compagni.

Bek Hanser il peggior rapper del mondo, si definiva, ma questo pezz ebbe un successo planetario. E’ un misto di blues e rap. All’inizio nemmeno lui credeva che fosse un grachè. …e invece.

marzo 9, 2012

Cosa significa cambiare una lettera.

Mathaba – by Stephen Lendman

 

marzo 9, 2012

Lo ha detto Scilipoti.


Domenico Scilipoti, deputato di Pt:

Il Governo Monti mostra ogni giorno la sua inadeguatezza, ridicolizzando l’immagine internazionale dell’ Italia. Questo è un governo incompetente, ci rende ridicoli.

Da non credere!

marzo 9, 2012

Formigoni nei guai.


Le inchieste giudiziarie che hanno travolto il Consiglio regionale della Lombardia hanno del clamoroso. Non solo per la gravità delle accuse rivolte ai suoi componenti. Ma anche, e soprattutto, per il numero di esponenti coinvolti nelle indagini dei pm.
Vediamo:

FILIPPO PENATI – Nella lista è finito  il candidato del centrosinistra alla guida della regione, Filippo Penati. Dallo scorso luglio lo sfidante del presidente Formigoni, ex presidente della provincia di Milano e segretario politico di Pier Luigi Bersani, è indagato per concussione, corruzione e finanziamento illecito ai partiti dai pm della procura di Monza per presunte tangenti intascate sulla riqualificazione dell’ex Area Falck di Sesto San Giovanni.
NICOLI CRISTIANI – Nicoli Cristiani, ex consigliere e vicepresidente del consiglio regionale, ed ex Assessore all’Ambiente e al Commercio, è stato arrestato lo scorso novembre con l’accusa di truffa, corruzione e riciclaggio illecito di rifiuti.  Cristiani, eletto tra le fila del Pdl, ha trascorso il Natale a San Vittore, per poi essere scarcerato il 24 febbraio. Era consigliere regionale dal 1995, anno della prima elezione di Formigoni al Pirellone.
MASSIMO PONZONI – Massimo Ponzoni, Pdl, assessore all’ambiente nella precedente legislatura, nel 2010 è comparso nelle inchieste sulla ‘ndrangheta in Brianza. L’assemblea lombarda gli aveva rinnovato la fiducia nonostante fosse indagato per un pagamento di 220 mila euro ricevuto da un costruttore per influire su alcuni pubblici ufficiali di Desio e Seregno e agevolare, così, un’operazione urbanistica. Lo scorso gennaio è finito in manette per bancarotta concussione e finanziamento illecito ai partiti.
ANGELO GIANMARIO – Nelle inchieste sulla criminalità organizzata calabrese radicatasi nel Nord è finito pure il consigliere regionale del Pdl Angelo Gianmario.
ANGELO CIOCCA – Gli inquirenti che cercano di far luce sulla presenza della criminalità organizzata in Lombardia e sui suoi legami con la politica hanno parlato anche di Angelo Ciocca, consigliere regionale leghista che – è emerso dalle inchieste che hanno condotto ai maxi blitz milanesi – avrebbe avuto contatti con il «boss» Pino Neri.
PIERGIANNI PROSPERINI – Nel 2009 l’assessore alla Sicurezza, al Turismo e allo Sport Piergianni Prosperini finì in carcere con l’accusa di essersi fatto restituire dalle emittenti televisive lombardo parte della campagna pubblicitaria da 7 milioni e 200 mila euro spesi dalla Regione per gli spot turistici. Nel luglio 2011 è finito ai domiciliari per aver intascato, ai tempi in cui era assessore, una mazzetta da 10mila euro per garantire a una società un appalto da 300mila euro per manifestazioni in Valtellina.
MONICA RIZZI – Brutte storie, hanno sfiorato anche la consigliera leghista Monica Rizzi, assessore allo Sport, vicinissima a Renzo Bossi, è stata indagata con l’accusa di aver confezionato dossier illeciti contro altri lumbard per favorire l’ elezione al Pirellone del ‘Trota’.
NICOLE MINETTI – Per la ex soubrette, ed ex igienista dentale, diventata famosa per il suo coinvolgimento nel caso Ruby non c’è alcuna accusa di collusione con la mafia, di aver intascato tangenti o favorito imprese amiche. Su di lei grava l’accusa di favoreggiomento della prostituzione minorile per aver coinvolto l’allora minorenne marocchina Ruby nei festini di Berlusconi nella villa di Arcore.

GLI ALTRI – Poi ci sono gli affaristi, amici e confidenti che si muovono a breve distanza da assessori, presidente e consiglieri. Alessandro Uggeri, ad esempio, fidanzato della Rizzi, che del Trota Bossi è stato perfino l’autista. E’ stato sfiorato da diverse indagini. C’è anche Giancarlo Abelli, super manager della sanità lombarda ed ex assessore di Formigoni, che negli anni ’90 finì sotto inchiesta per false fatturazioni e concorso in abuso d’ufficio. Luigi Zunino, immobiliarista oggi indagato con Boni per le tangenti, che fu condannato nel processo sulla tentata scalata di Antonveneta.

marzo 9, 2012

Bergamo ladrona.

marzo 9, 2012

Potere alle donne.

E però. Ho incontrato donne dirigenti stronze se non di più, almeno quanto gli uomini più stronzi.

marzo 9, 2012

Massaie.

Viva l'Italia di Enzo Scarton

marzo 9, 2012

Italia cattivo pagatore per le farmaceutiche Roche e Novartis.

farmaci-ospedalieri.jpg

Non so, ma l’Italia sembra uno sprovveduto esploratore che cammina incerto ed insicuro sul una lastra di ghiaccio che potrebbe incrinarsi da un momento all’altro, per sprofondare nelle acque gelide della regressione e dell’indigenza.

Sì perché una notizia inquietante che è garbatamente passata sottotono, ma che è invece assai preoccupante è che il nostro paese viaggia con un ritardo nei pagamenti delle forniture di farmaci di 24 mesi.

Continua la lettura

marzo 9, 2012

Proteine come non si sono mai viste.

Un team internazionale di ricercatori ha scoperto un modo più efficace per la visualizzazione delle , qualcosa che potrebbe presto portare alla possibilità di filmare il loro funzionamento a livello .

Il team proveniente da Germania, Svezia e Stati Uniti si è basato su un lavoro precedente guidato da uno degli autori dello studio, il professor Richard Neutze dell’Università di Göteborg, che fu uno dei primi al mondo a visualizzare le usando a molto brevi e ad alta intensità. Quanto meglio gli scienziati riescono a mappare la struttura delle e il loro comportamento nelle cellule, tanto più si possono approssimare alla scoperta della cura per gravi malattie quali e .

Questo nuovo studio, pubblicato nella rivista Nature Methods, verifica questo metodo su un nuovo tipo di , e i risultati fanno ben sperare per gli esperimenti futuri. Il team ha osservato la di in un tipo di batterio che vive lontano dalla luce del sole. Lo studio delle di è importante poiché esse trasportano sostanze attraverso la cellulare e quindi si occupano della comunicazione con l’ambiente che circonda la cellula e con le altre cellule.

L’autrice principale dello studio Linda Johansson dell’Università di Göteborg ha detto: “Noi siamo riusciti a creare un modello dell’aspetto di questa . Il prossimo passo è quello di fare dei filmati in cui poter osservare le varie funzioni della , ad esempio come essa si sposta durante la fotosintesi. Noi in pratica abbiamo sviluppato un nuovo metodo per creare cristalli proteici incredibilmente piccoli. Noi abbiamo anche mostrato che è possibile utilizzare cristalli molto piccoli per determinare la struttura di una di .”

marzo 9, 2012

La riscossa dei Verdi: Angelo Bonelli si candida a Sindaco di Taranto

Che qualcosa sarebbe dovuto accadere a Taranto dopo l’incendio all’Ilva, le maxiperizie e la revisione della VIA, era chiaro: dunque la risposta arriva attraverso l’impegno dei comitati cittadini che hanno chiesto a Angelo Bonelli di scendere in campo per la poltrona di primo cittadino. Bonelli è il presidente della Federazione dei Verdi e sta lavorando duramente dal 2008 alla ricostruzione di quel che è restato del movimento ecologista in Italia.

Le amministrative nella città dei due Mari inizieranno a maggio e sicuramente si sconterà nelle preferenze con il sindaco uscente Ippazio Stefàno che si ricandida. Il programma di Bonelli sarà presentato tra una decina di giorni e ha anticipato che punterà a una nuova economia per ricostruire e sanare l’ambiente di Taranto. Non so onestamente come l’ha presa Vendola perché non ha espresso in merito ancora alcun parere.

Ha detto Bonelli nel suo discorso di accettazione:

Dobbiamo avere la cognizione di essere un cambiamento storico. Non possiamo subordinare il nostro destino a coloro che non hanno fatto nulla per cambiare lo statusl quo. Essendo io Presidente di un partito a 10 mesi dalle elezioni potevo fare una scelta diversa. In questa grande sfida penso che la politica quella con la P maiuscola è per servire il territorio. Non sono nato a Taranto ma davanti a certe situazioni siamo tutti tarantini.