Archive for marzo 5th, 2012

marzo 5, 2012

La guerra delle medicine tra India e Novartis continua.

La guerra delle medicine tra India e Novartis.

Sono sei anni, ormai, che il colosso farmaceutico Novartis porta avanti la sua causa legale contro l’India, senza mai annunciare una marcia indietro nonostante la mobilitazione dei cittadini di tutto il mondo e delle organizzazioni internazionali: una «guerra dei brevetti» che rischia, qualora vincesse la multinazionale contro il Governo trascinato in tribunale nel 2006, di limitare nel tempo fortemente la produzione, e dunque la diffusione, di farmaci a basso costo. Farmaci a basso costo che costituiscono la sola speranza di salvezza per gli abitanti di molti paesi in via di sviluppo nei quali si muore di HIV/AIDS ma anche di patologie perfettamente curabili nei paesi occidentali e che, viceversa, diventano fatali a causa della scarsezza di strutture, risorse e personale medico, oltre che per la difficoltà di educare la popolazione al rispetto di norme igienico-sanitarie basilari.
continua su: http://www.fanpage.it/la-guerra-delle-medicine-tra-india-e-novartis/#ixzz1oGOJDYMQ
http://www.fanpage.it

marzo 5, 2012

Iran: è qui la prossima guerra.

Elezioni Iran - Ahmadinejad sconfitto, ma Israele e USA non modificano i piani.

Non sorprende il risultato delle elezioni parlamentari in Iran: Ahmadinejad viene battuto da Khamenei, leader del fronte conservatore e Guida Suprema dello Stato fin dal 1989, nonché ex alleato politico del presidente in carica. Nel 2009, infatti, mentre in piazza esplodeva la rivoluzione verde e migliaia di persone affollavano le strade di Teheran chiedendo “where is my vote?”, l’Ayatollah Khamenei – incurante delle proteste, degli spudorati brogli elettorali e del parere contrario di quattro Ayatollah sui dieci presenti in patria –  confermò la rielezione di Ahmadinejad, affermando che “il voto certo e senza precedenti degli iraniani per il Presidente riflette la loro approvazione del bilancio del governo uscente”. Con un gesto senza precedenti, Il Grande Ayatollah Montazeri (progressista, leader della rivoluzione iraniana del 1979 e fortemente critico riguardo la politica iraniana), chiese persino la destituzione di Khamenei da Guida Suprema, ma senza risultati. Oggi, Khamenei, è più potente che mai e non pare affatto incline a offrire nuovamente il suo appoggio ad Ahmadinejad. I risultati elettorali raccontano di un’affluenza alle urne “senza precedenti”, ovvero pari al 65% della popolazione. Ma, considerando l’assenza di verifiche indipendenti e, più di tutto, il clima di assoluta sfiducia politica che si respira nel paese, i dati paiono alquanto sovrastimati.

marzo 5, 2012

Il Partito democratico tenta di salvare Berlusconi da processo Ruby.

Una cosina davvero simpatica cari amici: il Pd sta tentando di salvare un’altra volta il puttaniere prescritto abrogando il reato di concussione e trasformandolo in corruzione o estorsione.

È difatti uno degli emendamenti proposti dal Pd al ddl anticorruzione.

Se questa modifica passasse,  sarebbe causa immediata di proscioglimento di Silvio Berlusconi nel processo Ruby per il reato di concussione, cioè per l’ormai famosa telefonata dell’ex premier in Questura con cui fece liberare Ruby in quanto «nipote di Mubarak».

Il processo continuerebbe solo per l’altro reato, la prostituzione minorile, ma non più per questo, salvo che il giudice non lo qualifichi come estorsione o come corruzione, evidentemente impossibile.  Al massimo potrebbe essere derubricato in abuso d’ufficio, che sarebbe però punito con un massimo di 3 anni,  contro i 12 che prevede la concussione. Inoltre, sarebbero mandate al macero tutte le prove raccolte per l’accusa cancellata.

L’emendamento al momento è oggetto di trattativa (ci sta lavorando Ghedini) ed ha le condizioni per diventare la chiave di un fantastico inciucio politico, infilando nel Ddl anticorruzione  il salvacondotto all’inquisito in mezzo ai possibili inasprimenti di pena per i reati di corruzione e aumento della prescrizione. La trattativa entrerà nel vivo la prossima settimana, in vista della seduta delle commissioni Giustizia e Affari costituzionali del 14 marzo e vedremo che avran deciso i nostri amati leader piddini e italoforzuti e naturalmente che deciderà alla fine Monti.

marzo 5, 2012

I benefici del nucleare. Si fa per dire.

Centrale nucleare

Quello sull’energia è un dibattito sempre aperto, divenuto ancora più acceso dopo la tragedia di Fukushima, dove le centrali nucleari sono andate in tilt a causa del terremoto e dello tsunami dello scorso anno. Le conseguenze della catastrofe si fanno sentire ancora oggi, tant’è che i civili non possono avvicinarsi all’area per un raggio di 20 km. Ma la popolazione vorrebbe che quel limite fosse alzato, vista la potenza della radizioni.

La centrale nucleare a energia elettrica più vecchia al mondo si trova nel Regno Unito, a Oldbury, vicino a Thornbury, South Gloucester. Fu costruita quasi mezzo secolo addietro, nel 1967. Ormai è obseta, ma sbarazzarsene non sarà affatto semplice. E, soprattutto, sarà parecchio costoso. Ci vorrà oltre un miliardo di euro per la bonifica dell’area interessata. L’operazione sarà conclusa in quasi un secolo: dovrebbe essere terminata solo nel 2101. Nonostante le problematiche create dalla centrale, essa era in grado di fornire appena una città di media grandezza. Insomma, se si calcolano benefici e costi, si capisce subito come i secondi siano di gran lunga superiori ai primi.

continua su http://attualissimo.it/regno-unito-quasi-un-secolo-e-un-miliardo-di-euro-per-smantellare-una-centrale/#ixzz1oFqPvb5h

marzo 5, 2012

Consulente sarà lei!

“Massimo Nicolucci chi era costui!?”.. viene naturale parafrasare Manzoni di fronte al più enigmatico (per non dire scansafatiche) dei nostri parlamentari!
L’onorevole Nicolucci, parlamentare campano eletto nelle fila del PDL, è infatti un vero recordman del nulla, un autentico fantasma che si aggira per la Camera. A suo nome, in oltre quattro anni di legislatura, ci sono infatti zero proposte di legge, zero ordini del giorno, zero interrogazioni parlamentari, zero mozioni, zero risoluzioni, zero interpellanze…
Insomma Nicolucci ha fatto di tutto per non dare fastidio, ovvero non ha fatto veramente niente. E tutto alla modica cifra di circa quindicimila euro al mese garantiti dalle tasche dei cittadini!?
Sbagliato: Nicolucci ha guadagnato di più, perchè per premiarlo di un così grande impegno (!!) Scajola, quando era ministro, penso bene di assegnargli una consulenza al ministero come “consulente parlamentare”… Ma consulente parlamentare di cosa!!?

marzo 5, 2012

Lo scandalo delle auto blu.

Il Presidente della regione Calabria Scopelliti denuncia tre auto-blu a sua disposizione e 136600km all’anno, 374 chilometri al giorno. Se una domenica resta a casa vuol dire che il giorno dopo ne percorre in macchina 748!
Sempre secondo i dati forniti dalle amministrazioni al Formez, il presidente leghista della regione Veneto Luca Zaia e sei dei suoi assessori percorrono in media 236 km al giorno ciascuno.
E quando li trovi questi in ufficio!? 
Il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca, anche se i suoi impegni istituzionali dovrebbero riguardare solo il proprio comune, sta seduto nell’auto blu per 194 chilometri al giorno.
Per finire ad una delle cariche più alte, il Presidente della Camera Gianfranco Fini, che ha dichiarato di avere due auto blu a sua esclusiva disposizione e di aver percorso 48mila chilometri in un anno! Noi ogni tanto lo vediamo in televisione presiedere i lavori del Parlamento, ma evidentemente dev’essere un clone, visto che Fini sta in macchina per ben 132 chilometri al giorno…
Ma chi le usa davvero le macchine blu dei nostri Papaveri!!?

marzo 5, 2012

In nome della crescita.

*
Il sistema bancario italiano, pur di rivendicare nuovi aiuti di Stato) lamenta che i depositi privati sono diminuiti di 39 miliardi di euro (cosa plausibile con la crisi). Ma la raccolta complessiva del sistema bancario in realtà è aumentata di oltre 70 miliardi di euro (+ 3,15 per cento sul 2010): Infatti, se i depositi delle famiglie sono diminuiti, le altre voci di raccolta dai privati sono aumentate: ad esempio, le obbligazioni bancarie, spesso imposte dalle banche alle imprese e privati (ad esempio, per ottenere gli sperati affidamenti), hanno superato i 910 miliardi, con un aumento del 12,8 per cento rispetto al 2010, mentre i depositi interbancari sono aumentati di oltre 185 miliardi di euro (+ 45,9 per cento), passati a 588 miliardi dai 403 del 2010. Insomma il settore è ancora assai florido di guadagni per chi le detiene! 
E uno dei motivi principali sono ovviamente gli aiuti di Stato anche a livello europeo. Molto spesso infatti i cosiddetti “interventi salva crisi” hanno garantito soprattutto se non esclusivamente il profitto bancario!
Ad esempio presentando alla BCE le proprie obbligazioni (debiti) garantite dallo Stato Italiano, le Banche ricevono miliardi di euro in prestito al tasso di interesse minimo dell’1%, molto più di quello che pagano i normali cittadini su un prestito bancario! E la speculazione si concretizza spesso nel riacquisto da parte delle Banche delle proprie obbligazioni o dei titoli di Stato sempre più remunerativi. Per cui questi prestiti della BCE non vengono nemmeno immessi nel sistema produttivo. 
Insomma le banche ricevono soldi a un tasso di interesse bassissimo (1%) dalla BCE e ci lucrano sopra tassi molto più alti semplicemente in nome della crisi!

marzo 5, 2012

Questo non è reato?

Oltre al classico “Du-ce! Du-ce!”, il motto della manifestazione organizzata ieri da Francesco Storace è stato …

“Per un’Italia migliore, La Destra c’è”.

marzo 5, 2012

Tutta l’Italia è una Val di Susa.


Clicca per ingrandire l’immagine.
Valsusa, Turi si arrampica. Turi Vaccaro, la biografia.

marzo 5, 2012

Ubiquità sospetta.

Big Bang di Massimo Cavezzali

Etichette: