Archive for febbraio 27th, 2012

febbraio 27, 2012

L’affareCoca-Cola.

La notizia è dappertutto. La Coca-Cola, colta sul fatto a comprare in Calabria succo d’arancia a 7 (sette) centesimi al litro (con i quali si producono varie decine di litri di Fanta), prodotto da lavoratori in condizioni semi-schiave, fa finta di cadere dalle nuvole e di scoprire solo per una serie di articoli pubblicati sulla stampa britannica, che quel succo d’arancia sia stato prodotto in condizioni intollerabili e quindi –pezza peggiore del buco- disdice i contratti.

La storia della multinazionale di Atlanta è una storia nera che va dall’influenza sui consumi alla salute all’inquinamento. Atteniamoci qui a quella che è forse l’accusa più grave, le brutali politiche anti-sindacali per le quali più volte nella storia è stata accusata di utilizzare sicari e squadroni della morte. In Guatemala furono almeno 10 i lavoratori sindacalizzati assassinati o fatti sparire negli anni ‘70. In Colombia il sindacato Sinaltrainal ha visto assassinare almeno sette suoi dirigenti lavoratori per Coca-Cola e una cinquantina di altri si sono dovuti rifugiare in altre zone del paese. Da Bogotà si denuncia un vero e proprio coinvolgimento della filiale colombiana di Coca-Cola nella guerra sporca con prove documentali di incontri tra i dirigenti della Coca-Cola e il sanguinario capo paramilitare Carlos Castaño. Solo in questo modo la Sinaltrainal ha visto dimezzare i suoi iscritti per vedere imporre ai dipendenti di Coca-Cola condizioni salariali e di lavoro sempre peggiori. Nel 2005 il documentario El Affaire Coca-Cola, multipremiato, reperibile in Rete, che accusava Coca-Cola di aver fatto assassinare almeno 400 sindacalisti in tutto il mondo fu finanziato, premiato, ma mai trasmesso dal canale televisivo spagnolo TV3.

febbraio 27, 2012

Il Pd è finito: parola di Michele Emiliano.

Sembra quasi crederci, ma non vi fidate.


«Il Pd è in mano a gente troppo legata al passato, senza capacità di innovazione. Voglio bene a Bersani, ma non è stato in grado di trasformare il partito nello strumento di cambiamento del Paese. Per questo ci vuole una lista civica, altrimenti chi si candida più con questi partiti?».

Lo dice Michele Emiliano, sindaco di Bari, alla Zanzara su Radio 24. «Sono un rompiscatole – dice ancora Emiliano – ma senza di me il Pd sarebbe noioso e anche incomprensibile ai cittadini comuni. La lista civica nazionale con De Magistris è necessaria per acchiappare quei nomi della società civile che non si fidano più e non si fanno più fregare dai partiti. Solo così possiamo vincere le prossime elezioni». Sui nomi ai quali pensa, Emiliano risponde: «Landini della Fiom per esempio, è una personalità straordinaria- dice Emiliano – ma facendo dei nomi rischio di mettere fuori gioco molte persone. Mi piacerebbe molto Gian Antonio Stella oppure Pino Aprile. Ingroia? Se dicessi qualcosa lo rovinerei. Emiliano? Io voglio fare il presidente della Puglia, è chiaro».

febbraio 27, 2012

Mi hanno chiesto: lei è favorevole alla liberalizzazione delle droghe?

Ho risposto: prima cominciamo con la liberalizzazione del pane.E’ soggetto a proibizionismo feroce in metà del mondo.

– José Saramago –

 

febbraio 27, 2012

Assassinio di stato.

Luca Abba’, di 37 anni, uno dei leader storici del Movimento No Tav della Val Susa e’ in gravissime condizioni dopo essere caduto da un traliccio in Val Susa. Ha traumi da caduta e ustioni gravi da folgorazione. Abbà è in coma farmacologico al Cto di Torino e le sue condizioni sono gravissime. In serata probabilmente verrà trasferito in terapia intensiva. Il leader No Tav era salito per protestare contro gli espropri per l’ampliamento del cantiere a Chiomonte. La Procura della Repubblica di Torino ha aperto un’inchiesta. In Val Susa arriverà il pm Giuseppe Ferrando, della stessa Procura di Torino.

“Mi sono arrampicato sul traliccio dopo essere sfuggito ai controlli. La situazione è tranquilla e non vedo violenze. Sono riuscito a svicolare. Mi guardavano attoniti. Gliel’ho fatta sotto il naso un’altra volta”. Lo ha detto Luca Abbà in un collegamento a una radio “a dieci metri d’altezza” poco prima di cadere al suolo. “Sono pronto ad appendermi ai fili della corrente se non la smettete”, ha anche urlato ai poliziotti. Abbà aveva lanciato l’appello ai No Tav di “venire e fare pressione finché la situazione è gestibile”. “Adesso stacco perché sta salendo un rocciatore e devo attrezzarmi per difendermi”: sono queste le ultime parole pronunciate in radio da Luca Abbà alla radio. “Ciao Fabio, non ti fare male” è stata la risposta dello speaker.

Monti sei paggio di Berlusconi. Per proteggere gli interessi dei lobbisti, dei corruttori, contro la popolazione inerme si spige la polizia a compiere atti violenti inqualificabili.

Adesso basta fermiamo questo scempio, date fuoco a questo folle progetto della TAV e ascoltate le giuste proteste di una popolazione che rivendica il diritto di difendere il proprio territorio da una inutile devastazione.

febbraio 27, 2012

Noi non dimentichiamo Rossella Urru.

 Una corsa contro il tempo per salvare Rossella Urru, da oltre quattro mesi ostaggio di un gruppo armato nel sud dell’Algeria. 29 anni, sarda, nel momento del sequestro Rossella era impegnata nel rifornimento di viveri per il campo profughi di Rabuni. Centinaia le iniziative in favore della sua liberazione. Tantissimi gli appelli che si sono susseguiti negli ultimi giorni, l’ultimo è quello di Geppi Cucciari dal palco di Sanremo. E mentre il web continua ostinatamente a tenere alta l’attenzione su Rossella così come chiesto dalla famiglia della ragazza sarda, oggi arriva anche il video di Fiorello
febbraio 27, 2012

Cittadini e onorevoli.

 

In Italia gli stipendi dei lavoratori sono tra i più bassi della Zona Euro: la metà di quelli tedeschi, persino inferiori di quelli irlandesi, spagnoli, greci e ciprioti. Un dato che diventa ancora più impressionate se accostato ai compensi dei nostri parlamentari. In nessun paese dell’Eurozona il divario è così marcato – rapporto di 1 a 6 – da nessuna parte succede una cosa del genere: quasi ultimi nelle buste paga dei cittadini, primi assoluti negli stipendi di Deputati e Senatori, mica male come spread.

febbraio 27, 2012

Alla ricerca del Paradiso.

Big Bang di Massimo Cavezzali

Etichette:

febbraio 27, 2012

sFRUTTAmento.

febbraio 27, 2012

Tutta colpa dell’art.18.

‘Stipendi italiani.
O.t. oggi su l’Unità la vignetta “prescritti“.

febbraio 27, 2012

Il CNR studia “l’intelligenza” di una muffa per sviluppare nuove strategie di rete.

 

Alcuni studi sperimentali hanno dimostrato che la , una mucillaginosa di colore giallastro che si nutre di spore e batteri, è in grado di compiere attività sorprendenti per un organismo così semplice, come trovare il cammino più corto in un labirinto.

 

Da questi esperimenti e dal modello matematico da essi ricavato, Vincenzo Bonifaci, dell’Istituto di analisi dei sistemi ed informatica ‘Antonio Ruberti’ del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma (Iasi-Cnr) ha sviluppato un’analisi matematica che conferma come il ‘ragionamento’ della sia un ‘ naturale’, frutto di un’evoluzione di milioni di anni. “In questi esperimenti dell’università giapponese dell’Hokkaido, la è stata distribuita uniformemente sopra un labirinto dove sono stati collocati due fiocchi di avena, cibo di cui la è ghiotta. Col passare delle ore, la si ritrae dai percorsi che non portano al cibo, concentrando la massa su quello più corto”, premette Bonifaci.