Archive for febbraio 10th, 2012

febbraio 10, 2012

Joe Henry – Short Man’s Room – Buonanotte Compagni.

Country d’autore.

febbraio 10, 2012

La Grecia siamo noi.

greciaOggi, in questo stesso momento, è in atto lo stupro di gruppo di un paese di11 milioni di abitanti, la Grecia. Il branco è formato dalla Banca Centrale Europea, dal Fondo Monetario Internazionale, dalle agenzie di rating, dalle grandi banche e dal mondo della grande speculazione finanziaria.

La bancarotta, il default di Atene, è nei fatti, ma loro la tengono ferma per succhiare ancora sangue da quel corpo martoriato, per strapparle fino all’ultimo Euro per continuare a ingrassare la speculazione dei creditori stranieri che si stanno appropriando del paese (tutti i porti, tutti gli aeroporti, che altro?) e del suo futuro.

… Leggi tutto

febbraio 10, 2012

We Take Care Of Our Own – Bruce Springsteen

godiamoci un po’ The Boss.

febbraio 10, 2012

Joe Henry – Date for Church.

Ve l’ho presentato ieri il cognato di Madonna. Questa musica è grandiosa. parla di un lui che ha un appuntamento in chiesa, perchè segue una donna che ogni sera va in chiesa. Uscira prima che la funzione finisca e lei non si sarà accorta che lui era lì. Non lo saprà mai. Mica male. Eh.

febbraio 10, 2012

La grecia siamo noi.

Altro che inseguire il Partito Socialista europeo e la sua politica di complicità con la ristrutturazione capitalista, l’austerity sta portando a sinistra il paese ellenico cancellando di fatto i socialisti dal parlamento. Noi non siamo sostenitori dei sondaggi, spesso, soprattutto in Italia, questi sono utilizzati più come strumento comunicativo per indirizzare il voto che per fotografare le tendenze reali in atto. In questo caso però non si parla di alcuni punti percentuali ma di cifre impressionanti. Per come leggiamo il processo politico in atto, in Grecia si segna una rottura nettissima tra la sinistra radicale e quella social-liberista sulla base della questione del Governo di salvezza nazionale. E’ quindi l’adesione o l’opposizione alle politiche liberiste a guida prussiana che determina un nuovo assetto politico in un Paese ridotto alla fame per assecondare il volere dei mercati.
Il nuovo sondaggio d’opinione condotto dalla Public Issue per conto del quotidiano Kathimerini parla chiaro, conferma il primato di Nea Dimocratia, il partito di centro destra guidato da Antonis Samaras, con il 31% mentre conferma la caduta libera del Pasok, il partito socialista guidato dall’ex premier Giorgos Papandreou con l’8% delle preferenze. Con il 18%, viene Sinistra Democratica, il nuovo partito formato da Fotis Kouvelis, cui segue il Partito Comunista con il 12,5%, Syriza/Synaspimos (altro partito di sinistra) con il 12%. Complessivamente parliamo di circa il 40% dell’elettorato!   Il numero di coloro che, in caso di elezioni, si asterrebbero dal voto ha raggiunto il 30%. La stragrande maggioranza degli intervistati, il 91%, si dice insoddisfatta dall’operato del governo di Lucas Papademos. Per quanto riguarda le elezioni, il 58% degli intervistati si e detto convinto che si dovrebbe andare alle elezioni anticipate, contro il 38% che si è dichiarato contrario.

febbraio 10, 2012

tempismo.

febbraio 10, 2012

Amnistia.

febbraio 10, 2012

Monti fa l’americano.

Viva l'Italia di Enzo Scarton

febbraio 10, 2012

Verdura di stagione per combattere la speculazione.

frutta-e-verdura-non-di-stagione.jpg

Le amazzoni della nostra salute, la frutta e la verdura, quella sofisticata fuori stagione, sono sotto scacco da parte del Casper [Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori], in che senso vi starete chiedendo?

Nel senso che hanno deciso di combattere l’aumento spropositato e ingiustificato rinunciando al suo benefico effetto.

Sciopero sì, protesta sì, ma senza farla diventare un motivo per abbandonare rinsecchita e intirizzita la nostra frutta e verdura sui camion.

Ecco il comunicato stampa.

Continua la lettura

 

febbraio 10, 2012

Ue, stop a fosfati in detersivi bucato e piatti.

 Ue, stop a fosfati in detersivi bucato e piatti

Via libera dei 27 stati membri della Ue, a Bruxelles, alla riduzione della percentuale di fosfati e fosforo nei detersivi per lavatrici e lavastoviglie.

Il limite di fosforo nei detersivi per lavatrici è stabilito a 0,5 grammi per un ciclo di lavaggio di un macchina standard, a partire dal 30 giugno del 2013. Per le lavastoviglie, il limite é invece di 0,3 grammi in una dose standard, applicabile dal primo gennaio del 2017. Ma questo limite dovrà essere confermato attraverso una valutazione scientifica.