Archive for gennaio 11th, 2012

gennaio 11, 2012

Tempi moderni.

Carlo Malinconico  oggi si e’ dimesso da sottosegretario alla presidenza del Consiglio, la Giunta per le Autorizzazioni della Camera dice sì all’arresto di Nicola Cosentino, il coordinatore campano del Pdl accusato di essere il referente politico del clan dei casalesi. Quello che dovrebbe essere la normalità sembra un fatto eccezionale.

Annunci
gennaio 11, 2012

Emma e la fissazione dell’art. 18.

“L’articolo 18? Una anomalia tutta italiana”. La presidente di Confindustria Emma Marcegaglia torna ad attaccare lo statuto dei lavoratori: “Il reintegro esiste formalmente anche in altri paesi Ue – ha detto la Marcegaglia – ma non viene mai sostanzialemnte usato. Ci sono anomalie sul sistema italiano come è attualmente strutturato”.

Le conquiste dei lavoratori non sono anomalie e poi mi spiegate cosa c’entra l’at. 18 quando i datori di lavoro sono ormai liberi di fare quello che vogliono?

gennaio 11, 2012

L’Italia non deve più vergognarsi.

L’Italia non deve più vergognarsi afferma Monti. Ma è vero? Certo, va meglio di prima, almeno da Monti nessuno si aspetta lo schifo comportamentale di Berlusconi e compagni, ma per il resto, davvero, di cosa dovremmo andare fieri ed orgogliosi, e cosa mai potremmo insegnare ad un’altra nazione mediamente civile?

Quale sarebbe l’esempio? Il moltiplicarsi di tasse e balzelli che continuano ad istigare il popolo al suicidio? La desolazione dei negozi che chiudono perché è sempre più difficile trovare soldi da spendere? I vecchi che rovistano nei cassonetti?

Potremmo forse insegnare – e gli altri stati dovrebbero prendere esempio – a pagare a peso d’oro vecchie glorie del calcio gonfie di vita debosciata, attorucoli in disarmo o ex partecipanti a cene eleganti.

Abbiamo fatto arte della corruzione tanto da essere in grado di far arrossire la Colombia. La gente si ammazza per strada come nel far west, e per la prima volta la politica s’indigna: “Troppe pistole”. Alemanno fa il moralista. Proprio lui !. Anni e anni di battaglie sulla sicurezza, ragazze stuprate per propaganda elettorale, campi rom incendiati in nome della sicurezza, hanno portato alla semplificazione delle pratiche per chiedere ed ottenere il porto d’arma, e ora? Troppe pistole. L’aumento dell’occupazione in Germania, gli investimenti per la creazione reale di posti di lavoro, la tutela dei salari tedeschi dovrebbero forse insegnare qualcosa al Professore, visto che in tempi non sospetti non ha insegnato nulla al suo predecessore. Oggi scopriamo che la situazione del lavoro femminile, in Italia, è assai peggio della Grecia. Non ci dobbiamo più vergognare.

Quindi quale sarebbe l’esempio da esportare? Essere riusciti laddove tutti gli altri hanno fallito: l’Italia è l’unico paese in Europa ad essere riuscita a cedere direttamente “il popolo” alle banche. Che il paese, già lo avevano.

Monti faccia il suo lavoro sporco,  ma abbia la dignità del silenzio.

gennaio 11, 2012

Grecia, anarchici occupano stazione radio e trasmettono messaggio.

Foto: LaPresse

Atene (Grecia), 10 gen. (LaPresse/AP) – Un gruppo di anarchici ha occupato la stazione radiofonica greca Flash radio e ha trasmesso un messaggio in supporto del gruppo terroristico Lotta rivoluzionaria. Lo rende noto la stessa emittente, spiegando che gli anarchici sono entrati negli uffici della radio questa mattina per diffondere l’annuncio di sostegno al gruppo, noto per aver lanciato granate contro l’ambasciata statunitense ad Atene nel 2007. Diversi poliziotti hanno circondato la sede di Flash radio, ancora occupata da una trentina di anarchici. Dopo il messaggio pro-Lotta rivoluzionaria, l’emittente ha continuato a trasmettere la programmazione normale nonostante l’occupazione prosegua.

gennaio 11, 2012

Nick o ‘mericano va in galera e Cesaro lo abbandona.

“L’ho sentito solo per fargli auguri di buon anno”. Dopo la Lega, anche Luigi Cesaro scarica Nick o ‘mericano, coordinatore regionale del Pdl. Sull’ipotesi di mandare Lupi a Napoli per risollevare la credibilità del partito, il presidente della provincia di Napoli glissa: “Ora non è il momento di ragionare del ruolo di coordinatore regionale del Pdl, visto che c’è una richiesta di arresto”

gennaio 11, 2012

La normalità è un concetto relativo.

Bruno, Scilipoti, Pontifex e i gay. Facilissima. Dopo Berlusconi il grande ritorno del faidatè della satira

gennaio 11, 2012

Tanzania, provincia di Bergamo.


“Lega Nord, altro che xenofobia: si arricchisce anche in Africa“.

gennaio 11, 2012

Anche il deserto ama.

Le strisce della sera di Massimo Cavezzali

gennaio 11, 2012

Un triste compleanno, anzi malinconico!

L’Euro compie dieci anni.
Non sembra ci sia molto da festeggiare.
gennaio 11, 2012

Piastrine: regioni del genoma che ne comandano struttura e formazione, con l’incidenza su malattie mentali.

Analizzando milioni di varianti geniche in 70.000  individui sono state identificate 68 regioni del che regolano formazione e struttura delle , incidendo sullo sviluppo di molte malattie.

Lo studio delle basi genetiche che regolano la struttura delle è fondamentale per capire, e in prospettiva porre rimedio, a numerose malattie che coinvolgono problemi di , a partire da , infarto e ictus. Ora, la più ampia ricerca mai condotta su questo tema –  realizzata analizzando l’intero con tecniche bioinformatiche e analisi biologiche – ha permesso di individuare le varianti genetiche coinvolte nella formazione delle .

“Siamo partiti da uno studio sulle varianti geniche implicate in numerose e gravi associate a valori anomali delle ”, spiega Serena Sanna, ricercatrice dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica (IRGB)-CNR di Cagliari, uno degli autori dell’articolo. “L’obiettivo era capire quali geni controllassero la produzione delle , comprenderne i meccanismi biologici e capire se e come svolgano un ruolo anche nelle malattie trombotiche ed ”.