Archive for gennaio 10th, 2012

gennaio 10, 2012

Venti di guerra contro l’Iran.

forze aeree e  navali degli Stati Uniti. UU., Francia, Gran Bretagna e Russia  si sono dirette   verso la costa siriana e iraniana durante il fine settimana di  guardia per i nuovi sviluppi in Medio Oriente.

La portaerei russa Admiral Kuznetsov  ancorata prima del previsto nel porto di Tartus in Siria nel Mediterraneo Domenica, 8 gennaio, è arrivato con l’Ammiraglio Chabanenko e il distruttore Yaroslav e la fregata Mudry.

Per contrastare questa mossa, la Francia ha inviato un distruttore di difesa aerea Forbin nelle acque di Tartus.

Fonti militari segnalano un accumulo nelle ultime 48 ore di forze navali occidentali contro l’Iran nel Golfo Persico e nel Mar Arabico, in preparazione che Teheran metta in atto le sue minacce di chiudere lo Stretto di Hormuz.

La Gran Bretagna ha inviato la HMS Daring, un Type 45 destroyer armati di una nuova tecnologia per abbattere missili, nel Mare di Oman, in programma per arrivare contemporaneamente  con la portaerei francese Charles de Gaulle.

L’esercito Usa ha detto che la missione di Lunedi 9 gennaio denominata Global Hawk è di “controllare il traffico marittimo al largo delle coste iraniane e lo Stretto di Hormuz.” Alle forze navali americane è stato ordinato di mantenere la sorveglianza del traffico, anche per la prima volta dopo che il capo della Marina iraniana, l’ammiraglio Habibollah Sayyari ha detto in una trasmissione televisiva di domenica notte era che lo Stretto di Hormuz era sotto il controllo totale dell’ Iran e lo è stato per anni.

 

gennaio 10, 2012

Noam Chomsky pronostica Intervención Militar EstadoUnidense en LatinoAmerica

Lo scrittore e analista internazionale Noam Chomsky ha rilasciato una dichiarazione che riassume la situazione energetica, politica ed economica tra gli Stati Uniti e l’America Latina. Chomsky parla di un imminente indipendenza completa dei latino- americani a un ritmo che integrano le nazioni di questa regione che influirà sui piani energetici del Nord –America. Questa situazione determinerà una pericolosa situazione da parte del governo Statunitense che cercherà di ripristinare la dipendenza dei governi del Sud America che cammina nel senso dei sogni di Bolivar. e noi per sapere queste cose dobbiamo andarle a scovare nei siti sudamericani.

gennaio 10, 2012

Padania ladrona.

I soldi della Lega emigrano all’estero, più precisamente nello stato africano della Tanzania.
Si tratta in buona parte dei cosiddetti “rimbordi elettorali” che lo stato versa ai partiti politici per sostenere campagne e spese elettorali.
Invece nell’ultima settimana di dicembre, da un solo conto bancario intestato alla Lega Nord, sono partiti una decina di milioni, almeno sette verso l’estero. La fetta più grossa è stata stanziata per un fondo basato in Tanzania da 4,5 milioni. In Tanzania? Si, in Tanzania. Non è un paradiso fiscale la Tanzania, ma comunque uno stato dove gli speculatori si muovono con una certa facilità.

L’operazione in purchase investment sui fondi africani coinvolge il consulente finanziario Stefano Bonet, coinvolto in un rocambolesco fallimento societario nel 2010 e in affari con l’ex ministro “meteora” dell’ultimo governo Berlusconi, Aldo Brancher (si dimise dopo 17 giorni perché indagato sulle scalate ad Antonveneta).
Insomma se pubblicamente tuonano contro la finanza internazionale, la massoneria e le banche, in privato non disdegnano di affidarsi a loschi personaggi dell’alta finanza per avventurarsi in grandi operazioni speculative.
gennaio 10, 2012

Fondatore protesi Pip confessa “Gel non conforme ma economico”

Travolto dalle prove, dalle accuse e in pieno scandalo sulle protesi Pip (Poly Implant Prothèse), Jean-Claude Mas – il fondatore della società produttrice degli impianti difettosi che avrebbero conseguenze cancerogene – ha confessato. Secondo i verbali di un interrogatorio di due mesi fa, ha ammesso con freddezza di sapere che il prodotto conteneva un silicone non conforme e non approvato dalle autorità competenti. Mas avrebbe dato l’ordine di nascondere la verità all’organo di certificazione tedesco Tuv, anni prima dell’immissione sul mercato degli impianti sotto accusa, coprendo tutti i documenti relativi al gel Pip. “Si trattava di semplice routine – ha spiegato -. Eravamo al corrente della visita del TUV dieci giorni prima. Davo quindi l’ordine di nascondere tutti i documenti relativi al gel non conforme e gli impiegati si occupavano di nasconderli. L’ho fatto per tredici anni – ha aggiunto – senza problemi”.

gennaio 10, 2012

Telethon: scoperto nuovo gene associato a paraplegia spastica ereditaria

Identificato il gene responsabile di una forma di , rara malattia neurodegenerativa di origine genetica.

Ad annunciarlo e’ uno studio finanziato da e pubblicato sulle pagine del ”Journal of Clinical Investigation” da Antonio Orlacchio, responsabile del laboratorio di dell’Irccs Fondazione Santa Lucia di Roma e docente di Neurologia presso il dipartimento di Neuroscienze dell’Universita’ di Roma ”Tor Vergata”. La colpisce circa una persona ogni 10 mila e puo’ manifestarsi sia nell’infanzia, sia in eta’ adulta. Delle due forme note la piu’ comune e’ quella pura, caratterizzata da spasticita’ lentamente progressiva e da debolezza muscolare a carico degli , che si traducono in una piu’ o meno marcata difficolta’ a camminare. I pazienti affetti dalla forma complicata, invece, possono presentare anche altri disturbi come anomalie della vista, sordita’ o ritardo mentale.

gennaio 10, 2012

Ci vogliono rubare l’acqua.

Il sottosegretario alla presidenza del consiglio Catricalà, nel corso della trsmissione “Porta a Porta” ha annunciato che nel mirino delle liberalizzazioni finirà anche l’acqua, nonostante il referendum contro la privatizzazione: “Pensiamo di fare modifiche che non vadano contro il risultato referendario ma non vogliamo che sia un escamotage” per aggirare la scelta degli italiani.Praticamente ci vogliono scippare l’acqua per darla ai privati. Come volevasi dimostrare.

gennaio 10, 2012

Napoli, primo carico di rifuti sulla nave olandese Nordstern.

La nave olandese carica i rifiuti napoletani

Luigi de Magistris sindaco di Napoli usa fb per far sapere urbi et orbi che la nave Nordstern, ancorata al Porto di Napoli, sta caricando i rifuti prelevati dagli impianti Stir e da trasferire in Olanda.

Ha detto il sindaco:

La nave ci fa respirare, ci consente di superare la precarietà. L’emergenza era stata superata agli inizi di agosto, ma eravamo sempre sul filo di lana, è la prima volta che accade, Napoli non ha mai vissuto un trasferimento via nave a questi livelli, poi da fine mese ci sarà una nave a settimana. Da fine gennaio trasferiremo anche il tal quale, ne abbiamo già discusso anche con Caldoro e mi auguro che si finisca con le polemiche.

gennaio 10, 2012

Amazzonia, diga Rio Xingu: al via le espropriazioni.

Operai a lavoro per l'installazione di una sonda sul Rio Xingu

La centrale idroelettrica di Belo Monte si farà e gli espropri del terreno sono già partiti. Il Brasile, paese dei BRIC ha fame di energia e di crescita del PIL e non può aspettare o rispettare ambiente e risorse (qui le conseguenze). Ecco dunque che il governo brasiliano lo ha comunicato ufficialmente e senza precedenti consultazioni, attraverso la pubblicazione in Gazzetta: si avviano dunque le espropriazioni di terreno per 300milioni di ettari, pari a 282mila campi di calcio, nei comuni di Vitória do Xingu, Altamira e Brasil Novo nello Stato del Pará. Lo rende noto Xingu Vivo l’associazione che raggruppa centinaia di movimenti che si battono contro la mega centrale idroelettrica voluta dalla società elettrica Aeenel.

A fine dicembre, però, alla Norte Energia è stata comminata una multa da 9 milioni di Reais brasiliani (quasi 4 milioni di euro) poiché il Rio Xingu è un fiume protetto e ogni attività è interdetta. A fare causa alla Società concessionaria dei lavori della Diga di Belo Monte è stata l’ Associação dos Criadores e Exportadores de Peixes Ornamentals de Altamira (ACEPOAT) e a cui Carlos Eduardo Castro Martins Giudice della Nona sezione del Tribunale di Vara ha riconosciuto le ragioni.

gennaio 10, 2012

RICOMINCIAMO DA CAPO!

Quest’anno è il 120° anniversario della fondazione del Partito dei Lavoratori a Genova nel 1892. Ritroviamoci con 2 parole ordine :” RICOMINCIAMO DA CAPO!” e “RIPROVIAMOCI ANCORA!” Socialisti, comunisti, libertari e ambientalisti: democratici, laici e credenti, europeisti-federalisti, internazionalisti, solidali ed egalitari,per la giustizia, la pace e la libertà per tutti e per ognuno. IL SOCIALISMO NOSTALGIA DEL FUTURO