Poveri evasori.

Qualcosa da dichiarare? Sì, per il 2010 solo 1 e 5 euro. Tutto vero, salvo che marito e moglie si sono scordati di annotare l’introito di 65 milioni di euro per la vendita di 180 ettari di terreno (circa 200 campi da calcio). A scoprire l’evasione fiscale, la Guardia di finanza di Venezia.
E non è tutto perché le Fiamme gialle hanno portato a gallo un giro strano di denaro nei confronti di due società con sede nel Lussemburgo.
Tutto ha inizio proprio con un controllo di compravendita effettuata da una delle due società, di un’area sul litorale di Eraclea (Venezia) avvenuta nel 2008 per un importo di 65 milioni di euro. Gli accertamenti hanno, infatti, permesso di scoprire che dietro le società che gestivano un cospicuo patrimonio immobiliare, vi era un imprenditore italiano di 68 anni, risultato da sempre evasore totale.
L’uomo non avrebbe tra l’altro mai fatta una dichiarazione dei redditi dal 1997 al 2008, mentre ha segnalato al fisco per gli anni di imposta 2009 e 2010 un importo rispettivamente di 4 e 5 euro, la moglie invece ha dichiarato per il 2010 un solo euro di reddito.
A carico dei coniugi sono stati constatati redditi omessi per circa 26 milioni di euro, e corrispondenti imposte per oltre 11 milioni, calcolati in via presuntiva sugli investimenti di somme detenute all’estero che variavano tra i 140 e i 200 milioni.

Così li vuole Berlusconi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: