Due morti sul lavoro nel Lazio in fabbrica e in una cava.

A Supino, nel Frusinate, un uomo stava eseguendo dei lavori di sistemazione sul tetto di una azienda. Nel Viterbese operaio schiacciato da due blocchi di peperino

Due morti sul lavoro nel Lazio in fabbrica e in una cava Operai al lavoro in un cantiere edile

Ancora due vittime sul lavoro. Il primo incidente questa mattina, nel comune di Supino, in provincia di Frosinone. Un lavoratore polacco di 28 anni è precipitato da una impalcatura, cadendo da un’altezza di circa dieci metri mentre eseguiva dei lavori di sistemazione sul tetto di una fabbrica. Indagano i carabinieri di Supino.  Nuova tragedia poco più tardi nel Viterbese: un uomo di 58 anni, residente a Soriano nel Ciminoè stato schiacciato da due lastre di peperino, una pietra locale, pesanti alcuni quintali ciascuna, nella cava in cui lavorava.

Ormai di loro non parla più nessuno. Due operai morti  non fanno notizia, come non fanno notizia i morti per gli eventi drammatici causati dal maltempo. E’molto più importante lo spread anche se nessuno sa bene cosa sia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: