Il Jet di don Verzè.

Un aereo da 20 milioni di euro comprato dal San Raffaele per permettere a don Verzè di evitare i check in degli aeroporti. L’incredibile vicenda emerge dal racconto di una testimone ai pm milanesi nell’ambito dell’inchiesta sul dissesto finanziario del San Raffaele. Secondo la testimone, una dipendente dell’amministrazione contabilità della Fondazione Centro San Raffaele, Don Luigi Verzè e il suo braccio destro Mario Cal, suicida nel luglio scorso,  presero “la decisione” di acquistare un aereo privato di lusso del costo di “quasi 20 milioni di euro”, perché il prete “non accetta facilmente dei normali check-in quando viaggia in aereo”.

Questo finto prete restituirà mai questi soldi rubati ai contribuenti?

2 commenti to “Il Jet di don Verzè.”

  1. Ehi, amico mio, perché lo chiami “finto prete”?
    Io so che sono tutti così…
    Quando possono…
    Quando non possono, si arrangiano da altre parti…

  2. Voleva solo competere col suo amico caiNano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: