Iss, piu’ 15% mortalita’ in siti contaminati.

Gela (Caltanisetta), uno dei 44 siti Sin presi in esame nella ricerca Gela (Caltanisetta), uno dei 44 siti Sin presi in esame nella ricerca

”La mortalita’ nei siti contaminati e’ risultata del 15% piu’ elevata di quella media regionale per le cause di morte correlate al rischio ambientale”. A dirlo Enrico Garaci, presidente dell’Istituto sanitario di sanita’ (Iss), in relazione ai risultati dello studio sui 44 territori a rischio inquinamento che hanno riscontrato un eccesso di mortalita’ complessivo di circa 1200 casi l’anno, particolarmente evidente nei siti inquinati dell’Italia meridionale.

Lo studio, presentato al 35esimo congresso annuale dell’Associazione italiana di epidemiologia – coordinato dall’Iss in collaborazione con l’universita’ di Roma La Sapienza, il Centro europeo ambiente e salute dell’Oms, il Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario regionale del Lazio e l’Istituto di fisiologia clinica del Cnr, nell’ambito del Programma nazionale strategico ‘Ambiente e salute’ promosso dal ministero della Salute – e’ durato cinque anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: