Ricco si diventa, istruzioni per l’uso, ma non per tutti.

 Karl Marx l’aveva detto che nessuno può diventare ricco con il proprio lavoro soltanto e che per diventare un vero ricco ed entrare nell’élite dei vero ricchi bisogna far lavorare gli altri. Per perseguire questo sogno, sono state tentate numerose soluzioni ingegnose nel corso della storia, dalla schiavitù ai lavori forzati, la tratta, la servitù debitoria e le colonie penali fino alla precarizzazione, i contratti a zero ore, il lavoro flessibile, la clausola di non-sciopero, lo straordinario obbligatorio, il lavoro autonomo forzato, le agenzie interinali, la subfornitura, l’immigrazione clandestina, l’esternalizzazione e molte altre novità organizzative improntate alla massima flessibilità».

L’Italia con il suo governo che durerà fino al 2013 le ha studiate proprio tutte e ci sta riuscendo a creare una èlite di veri ricchi.  Viene da dire meno male che c’è Sacconi. E dire che si proclama socialista. E io chi sono babbo Natale?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: