Archive for ottobre 3rd, 2011

ottobre 3, 2011

Formidabili questi anni.

ottobre 3, 2011

I sogni son desideri.

L'aperitivo con Cavezzali

ottobre 3, 2011

Premio Nobel 2011 per la Medicina o Fisiologia.

Il per la medicina o la fisiologia del 2011 è stato assegnato a Bruce A. Beutler,  Jules A. Hoffman e Ralph M. Steinman.

Il per la medicina o la fisiologia del 2010 è stato assegnato a

Bruce A. Beutler e Jules A. Hoffman per le loro sui meccanismi di attivazione dell’immunità innata

e a

Ralph M. Steinman per la scoperta delle e il loro ruolo nell’immunità adattativa

Le

Il nostro è formato da due linee di difesa.

La prima linea di difesa è costituita dall’immunità innata, in grado di distruggere i microrganismi invasori scatenando un’infiammazione che contribuisce a bloccarne l’assalto. Se i microrganismi riescono a superare questa linea di difesa, interviene l’immunità adattativa attraverso le e B, che producono e che distruggono microrganismi e le infette.

Le biografie

Bruce A. Beutler è nato nel 1957 a Chicago, USA. Ha ricevuto il suo MD presso l’Università di Chicago nel 1981 e ha lavorato come ricercatore della Rockefeller University di New York e dell’Università del Texas a Dallas, dove ha scoperto il . Dal 2000 è stato professore di genetica e immunologia presso The Scripps Research Institute, La Jolla, USA.

A. Jules Hoffmann è nato a Echternach, in Lussemburgo, nel 1941. Ha studiato presso l’Università di Strasburgo, in Francia, dove ha conseguito il dottorato nel 1969. Dopo la formazione post-dottorato presso l’Università di Marburg, in Germania, è tornato a Strasburgo, dove ha diretto un laboratorio di ricerca fra il 1974 e il 2009. Ha anche lavorato come direttore dell’Istituto di biologia cellulare molecolare a Strasburgo e nel 2007-2008 è stato presidente dell’Academia dele scienze francese.

Ralph M. Steinman è nato nel 1943 a Montreal, in Canada, dove ha studiato biologia e chimica alla McGill University. Dopo aver studiato medicina alla Harvard Medical School a Boston, MA, USA, ha ricevuto il suo MD nel 1968. Trasferitosi alla Rockefeller University a New York dal 1970, è stato professore di immunologia presso questa istituzione dal 1988, di cui è direttore del Centro di immunologia e patologie immunitario. (gg)

ottobre 3, 2011

Ictus: anche quelli di lieve entità possono essere portatori di gravi conseguenze.

Anche se apparentemente privi di conseguenze, lievi possono provocare disturbi nascosti, tra cui la , disturbi della vista e difficolta’ a pensare.

 

E’ quanto emerge da uno studio presentato oggi al Canadian Stroke Congress. Lo studio prevede nuove linee guida per il trattamento e la gestione di lievi, che rappresentano i due terzi di tutti gli e di solito comportano una degenza di 1-5 giorni. Annie Rochette, ricercatore presso l’Universita’ di Montreal, ha intervistato insieme al suo team 200 persone in Quebec, Ontario e Alberta entro le prime sei settimane dall’.

ottobre 3, 2011

Fat Tax: in Danimarca arriva la tassa sui cibi grassi.

fat_tax

Consigli, avvisi e raccomandazioni sembrano proprio non bastare in quella che in Danimarca è diventata una vera e propria lotta al grasso e all’obesità dei cittadini. Per questo, lo scorso sabato le autorità locali hanno deciso di introdurre una nuova tassa, la Fat Tax (letteralmente la tassa sul grasso) che stabilisce prezzi di mercato maggiori per quei cibi ad alto contenuto di grassi insaturi. E il costo dei prodotti – a quanto pare – salirà proporzionalmente alla quantità di sostanze grasse contenute al loro interno.

ottobre 3, 2011

Nucleare, incidente di Tricastin: condannata Socatri. La stampa italiana tace.

areva socatri condannata per l'inicdente nucleare di tricastin del 2008

Areva-Socatri è stata riconosciuta colpevole di inquinamento delle acque e condannata per il ritardo nell’annuncio dell’incidente nucleare, classificato livello 1 INES, di Tricastin. Il risarcimento è stato fissato nella somma di circa 500mila euro, di cui 230mila in danni e interessi, i restanti alle associazioni e privati che si sono costituiti parte civile (160mila euro per le associazioni e 70mila euro ai privati).

L’incidente nucleare a cui si fa riferimento è quello avvenuto nella notte tra il 7 e l’8 luglio del del 2008 quando nell’impianto per il trattamento delle scorie nucleari di Socatri a Bollène si verificò una perdita di 74Kg di uranio nelle acque dei fiumi circostanti. Ma l’allarme e le procedure di sicurezza patirono dopo 12 ore poiché Socatri non fu subito in grado di quantificare l’uranio disperso nelle acque. Già all’epoca infuriarono le polemiche sulla stampa francese mentre quella italiana glissò completamente la notizia. Peraltro anche questa notizia è stata taciuta dalla stampa italiana.