SALUTE: RENI E CUORE, UNA ‘RELAZIONE PERICOLOSA’.

SALUTE: RENI E CUORE, UNA ‘RELAZIONE PERICOLOSA’. ECCO GLI ESAMI PER LA PREVENZIONE

Chi ha i reni malati ha un rischio cardiovascolare 10 volte più alto del normale. È quanto emerge da uno studio frutto della collaborazione tra la Società Italiana di Nefrologia (Sin), l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e l’Associazione Nazionale Medici Cardiologici Ospedalieri (Anmco) al centro del 52* Congresso Nazionale di Nefrologia della Sin, in programma fino al 24 settembre a Genova.

I risultati dello studio mostrano che in totale l’8% della popolazione generale italiana, uomini e donne, ha un danno renale cronico. Di questo 8% totale, il 5% ha una forma iniziale e il 3% una forma più avanzata. Il dato rilevante è che si è visto che esiste una stretta correlazione tra rene e cuore: un rene che funziona male compromette anche il funzionamento del cuore. “Si stima che un soggetto con il 40% della funzione renale ha un rischio di incidenti cardiovascolari 10 volte maggiore rispetto ad un soggetto con normale funzione renale – spiega Francesco Pizzarelli, segretario Sin e direttore del reparto di Nefrologia all’Ospedale S.M. Annunziata di Firenze -.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: