Fukushima, materiali radioattivi in mare tre volte stime Tepco.

Fukushima, materiali radioattivi in mare tre volte stime Tepco Fukushima, materiali radioattivi in mare tre volte stime Tepco

Il materiale radioattivo finito in mare a seguito dell’incidente nucleare avvenuto sei mesi fa alla centrale nucleare di Fukushima, sarebbe tre volte superiore alle stime della Tepco (Tokyo Elecrtic Power Co), la società che gestisce l’impianto, secondo quanto indicato da ricercatori giapponesi.

Secondo la Tepco, fra il 21 marzo e il 30 aprile scorsi, sarebbero finiti nell’Oceano Pacifico 4.720 trilioni di becquerel di cesium-137 e di iodio-131, mentre secondo ricercatori dell’Agenzia giapponese per l’energia atomica (Jaea) sarebbero stati 15.000 trilioni di becquerel. Il governo giapponese ha vietato il consumo di alimenti contenenti più di 500 bequerel di materiale radioattivo per chilogrammo. Secondo gli esperti, la differenza nelle sti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: