Obama tradisce gli ambientalisti.

obama annuncia causa crisi econonica di rinunciare alla lotta ai cambiamenti climatici

L’America è in crisi. Profonda crisi economica. Tanto che il Presidente Obama annuncia che gli obiettivi contenuti nel Clean Air Act ossia la legge per la lotta all’inquinamento dell’aria e ai cambiamenti climatici, per ora vanno accantonati. Meglio rimandare il tutto al 2013. Dunque sfuma, per ora, la lotta alla riduzione dei gas serra e l’annuncio arriva un ora dopo che la diffusione da parte del Ministero del lavoro dei dati sull’occupazione in agosto.

Cosa vuol dire? Che gli adeguamenti richiesti alle imprese per inquinare meno vanno sostenuti con investimenti che in questo momento, fanno sapere le aziende, non sono disponibili. Sciorinano gli industriali sotto il naso di Obama il tasso della disoccupazione fermo al 9,1%. Era dalla Seconda Guerra mondiale che non si registravano tanti disoccupati, anzi che non cresceva l’occupazione. Per agosto si attendevano dai 60mila ai 70mila nuovi posti di lavoro. Non ne è stato registrato neanche uno. Conseguenza il crollo delle borse. Perciò dalle pagine dei duri e puri cristiani americani di CSMonitor si annuncia una possibile recessione. La parola rappresenta l’incubo peggiore per gli statunitensi perché li riporta indietro di almeno 100 anni, a quello spettro della fame e della miseria vissuto con orrore dai loro nonni nella rcessione del 1929.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: