Non tutti i pazzi sono in manicomio.Matteo Renzi si candida premier.

Un’intervista a Panorama, in cui per la prima volta Matteo Renzi non nega di voler tentare la scalata a candidato premier del Pd. E un pranzo, giovedì a Firenze, con Matteo Richetti, presidente del Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna, nuovo compagno di rottamazione in vista di «Cento cose per l’Italia», la seconda convention dei «ribelli» del Pd che il prossimo 28 ottobre sfiderà gli attuali vertici del partito. Renzi si prepara alla traversata verso le primarie. Ricomincia a correre, con passo da fondista, per non farsi trovare impreparato da un eventuale crollo del governo Berlusconi. La corsa del sindaco di Firenze a leader del Pd può passare solo dalle primarie, ma queste dipendono dai tempi. Se il governo cadesse prima della fine dell’anno, il Pd avrebbe il tempo (poco) per organizzare l’elezione del proprio candidato premier in vista delle urne di primavera; tempi impraticabili invece se il governo cadesse all’inizio del 2012, con il Pd che in questo caso potrebbe scegliere d’autorità il candidato. «Matteo lascerebbe Palazzo Vecchio solo per fare il candidato premier, sempre che il Pd glielo consenta. Non se ne andrebbe nemmeno per fare il ministro», racconta chi lo conosce bene.

2 commenti to “Non tutti i pazzi sono in manicomio.Matteo Renzi si candida premier.”

  1. renzi non è pazzo, ma logico. Lui sta con berlusconi, il PD sta con berlusconi: quindi è tutto in coerenza. non c’è da stupirsi di niente.
    Caro amico, finché non si fa una leggerissima, innocua, bellissima rivoluzione, non ne uscimo da queste sabbie mobili!
    Non c’è scelta: è solo una questione di sopravvivenza. Se rimaniamo così ci attende una morte molto lenta e piena di dolori. Una normale, ovvia, salutare rivoluzione, porterà alla morte qualche migliaio di persone ( a chi tocca, tocca), ma tutti gli altri potranno godere della libertà, che questo regime ha ucciso brutalmente

  2. Già i fatti di cronaca di questi ultimi giorni allontaneranno molti elettori dal Pd. Figurati cosa succederebbe se avessero il cattivo gusto di candidare “Il bimbo” che si è autorottamato con la cena ad Arcore. Speriamo senza…”bunga-bunga”. Senza vergogna sicuramente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: