Sciopero in Cile, scoppia la rivolta.

La protesta degli studenti e dei lavoratori cileni si è intensificata ieri e oggi a Santiago del Cile. Le maifestazioni e lo sciopero generale indetto dalle categorie produttive per chiedere un cambiamento nelle politiche economiche e sociali del paese sono sfociate nelle ultime ore in violenti scontri fra polizia e manifestanti, con sassaiole da una parte e cannoni d’acqua dall’altra. Fra i leader della protesta studentesca anche Camila Vallejo. Molti critici del governo hanno protestato contro il presidente e multimilionario conservatore Sebastiàn Piñera, nel tentativo di condividere maggiormente le ricchezze create dall’aumento del prezzo dell’oro di cui il Cile è principale produttore.

Nel tardo pomeriggio di ieri, 348 persone sono state arrestate e 36 ferite, riporta il portavoce presidenziale Andres Chadwick. D’altra parte Piñera ha accusato gli organizzatori dello sciopero di voler far male al Cile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: