Archive for luglio 22nd, 2011

luglio 22, 2011

Changes – David Bowie.

Changes è una canzone scritta da David Bowie e pubblicata il 7 gennaio 1972 come singolo, con Andy Warhol come lato B. È il primo 45 giri estratto dall’album Hunky Dory, di cui entrambe le tracce fanno parte. Considerata per più di tre decenni come il manifesto musicale di Bowie, Changes è diventata una delle sue incisioni chiave, raramente omessa dalle raccolte di greatest hits pur non essendo andata oltre la 41a posizione nelle classifiche. Col tempo, infatti, la canzone si è radicata profondamente nella psiche della cultura pop (nel 2004 è stata inserita al 127o posto nella lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi della rivista Rolling Stone)[1]

luglio 22, 2011

Egoismi.

L'aperitivo con Cavezzali

luglio 22, 2011

Siringhe molecolari, nanotubi di carbonio: sul banco di prova degli scienziati.

Meglio un colpo secco e verticale, come su una natica, o un ingresso delicato e radente come in un prelievo di sangue? In attesa di scoprire ‘per cosa’, c’e’ gia’ chi si chiede ‘come’ usare quelle minutissime ‘ ’ rappresentate dai di .

Con un diametro piu’ piccolo di un milionesimo di millimetro (nanometro) e una lunghezza massima di alcuni millimetri, e’ venuto subito spontaneo pensare a questi tubicini impalpabili – i piu’ piccoli mai realizzati dall’uomo – come a potenziali aghi con cui iniettare farmaci o all’intero di cellule malate. E se devono essere, meglio allora ragionare sin d’ora su come usarle. Non ha dubbi, al riguardo, un gruppo di ricercatori del dipartimento Ciamician dell’Universita’ di Bologna (Unibo). Il modo piu’ facile e naturale per penetrare una membrana cellulare con un nanotubo di , nella sua forma piu’ semplice, e’ con un’inclinazione radente alla superficie della membrana stessa. Come fa l’infermiera, quando deve “prendere” una vena, insomma. “Nell’ingresso radente, infatti – ha spiegato Siegfried Hofinger (Unibo) – si raggiunge l’equilibrio energetico piu’ favorevole”. L’ingresso del risulta addirittura due volte piu’ agevole che con un angolo, ad esempio, di 45 gradi, e tre volte rispetto alla penetrazione verticale. “Si puo’ persino ipotizzare che il nanotubo tenda ad assumere spontaneamente questo atteggiamento, se accostato alla membrana”, ha aggiunto Tommaso Gallo, un altro giovane autore dello studio, in stampa sulla rivista scientifica Biomaterials. I dubbi degli scienziati dipendono dall’estrema difficolta’ di maneggiare oggetti cosi’ piccoli.

luglio 22, 2011

La strategia dei ragni per respirare sott’acqua.

L’non ha ma è riuscito a trovarsi una nicchia sott’acqua, facendo di questo ambiente la sua casa. I ricercatori non erano mai riusciti a sapere per quanto tempo questi ragni potessero rimanere sommersi prima di dover riempire d’aria le loro campane subacquee.

Un team formato da ricercatori tedeschi e australiani ha fatto luce su come questo ragno, l’, si avventura in superficie per prendere l’indispensabile . In questo studio, presentato sul Journal of Experimental Biology, i ricercatori tedeschi e australiani hanno misurato il livello di della , scoprendo che la campana subacquea funziona come un branchia che succhia dall’acqua. Quindi questo ragno deve fare solamente un breve viaggio in superficie una volta al giorno per prendere .

“È un animale iconico,” dice il professor Roger Seymour dell’Università di Adelaide in Australia, “Avevo letto di questo ragno quando ero bambino nella letteratura popolare sugli stagni.”

Il professor Seymour, in collaborazione con il dott. Stefan Hetz dell’Università Humboldt di Berlino in Germania, ha studiato questo ragno che costruisce una rete di seta nella vegetazione in superficie e la riempie di aria portata nell’addome. Il ragno palombaro vive sempre sott’acqua e depone persino le uova nelle sue campane subacquee

luglio 22, 2011

Il sindaco Cenname da Camigliano:”Torno con la raccolta differenziata”

Ricordate la vicenda di Vincenzo Cenname Sindaco di Camigliano (Ce)? Ebbene, dopo essere stato sospeso dal ministro Maroni è stato rieletto a furor di camiglianesi (77,76%) nella scorsa tornata elettorale e ha ripreso il suo progetto di raccolta differenziataporta a porta.

Cenname fu sospeso dal Ministro Maroni perché si rifiutò di trasmettere alla Provincia gli elenchi TARSU per evitare che fosse smantellato il sistema di raccolta differenziata arrivato al 70%. Nell’intervista rilasciata a City, Cenname spiega il suo gesto di disobbedienza alla Legge 26/2010, quella nata ad personam per la Campania:
Avrei dovuto smantellare il sistema porta a porta con cui avevamo raggiunto il 70% di raccolta differenziata per consegnare la gestione al Consorzio provinciale, un vero “carrozzone” (eredità del Consorzio unico di bacino Napoli-Caserta, già commissariato per inadempienza e su cui gravava l’ombra dell’infiltrazione camorristica, ndr).

A proposito della Legge 26/2010 che vuole la creazione di consorzi provinciali che gestiscano raccolta e smaltimento dei rifiuti, spiega il sindaco che:

C’è un contenzioso in corso e il caso potrebbe fare emergere profili di incostituzionalità della legge. C’è una richiesta al Tar che ad ottobre deciderà se trasmettere il fascicolo alla Corte Costituzionale. Nel frattempo seguiamo l’evolversi della situazione nella Società provinciale e della situazione politica.

A Camigliano, comune di 2000 anime intanto, prosegue la raccolta differenziata e il prossimo obiettivo è arrivare all’80%. In più accanto alle luci a risparmio energetico e pannolini lavabili al nido comunale arriveranno due fontanelle pubbliche per l’acqua che distribuiranno anche quella frizzante, così da evitare ai camiglianesi di immettere nell’ambien

luglio 22, 2011

Il tribunale “censura” le foto di Greenpeace? In rete esplode la diffusione


La rete è uno strumento straordinario per la diffusione delle battaglie ambientaliste (come del resto), ma lo diventa ancora di più quando ci si mette di mezzo un giudice. Gli attivisti di Greenpeace sono impegnati contro la Cairn Energy, proprietaria di alcune piattaforme estrattive in Groenlandia, e in 17, vestiti da Orsi Polari hanno messo in scena un blitz all’interno della sede della compagnia.

Le foto e i filmati dell’azione dimostrativa sono finiti sull’account Twitter dell’associazione ambientalista almeno fino a quando un giudice non ne ha imposto la cancellazione dopo il ricorso della Cairn Energy. L’effetto è stato quello di moltiplicare all’inverosimile la diffusione dei materiali “incriminati” con decine di privati cittadini che hanno riportato online le foto sui loro account Twitter e Facebook. Il più classico degli effetti boomerang immaginabili con una pubblicità alle contestazione di Greenpeace sulle fuoriuscite di petrolio senza precedenti. Chissà che la prossima volta la corporation di turno ci pensi due volte prima di chiedere ordinanze restrittive in un tribunale.

luglio 22, 2011

Sciopero trasporti, perfettamente riuscito.

Trasporti: sindacati, sciopero di 24 ore per TPL, ferrovie e servizi. Adesione altissima e città in tilt
Treni, bus e metro fermi in tutta Italia. E’ la protesta dei sindacati del settore dei trasporti per il mancato rinnovo del contratto della Mobilità. FILT CGIL, adesioni altissime nel TPL e ferrovie con punte fino al 97%
22/07/2011 Condividi su:  condividi su Facebook condividi su Twitter

Stop di 24 ore per autobus e treni in tutta Italia. Prosegue la protesta dei sindacati FILT CGIL, FIT CISL, UILtrasporti, UGLtrasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast, che hanno proclamato per il 21 e 22 luglio un nuovo sciopero nazionale di 24 ore nel trasporto pubblico locale e ferroviario “a sostegno – spiegano – della vertenza per la sottoscrizione del nuovo contratto della Mobilità”, che interessa circa 200mila addetti.

Lo sciopero, per quanto riguarda i lavoratori delle ferrovie, che hanno incrociato le braccia a partire da ieri sera (21 luglio) alle 21, proseguirà fino alla stessa ora di oggi, mentre nel trasporto pubblico locale la protesta, iniziata questa mattina, andrà avanti fino al termine del servizio. Forti i disagi in tutte le città italiane, infatti, si sono fermati quasi tutti i treni non garantiti dalla legge e un’elevatissima adesione è stata registrata nei trasporti pubblici delle principali città.

luglio 22, 2011

campagna – james Senese.

Uno dei pezzi piu famosi del jazz-rock italiano degli anni ’70.Musiche di James Senese(al sax) e testi in dialetto napoletano di Franco Del Prete(alla batteria).

luglio 22, 2011

Ngazzate Nire

Arrabbiato nero.