FIAT: Camusso, Marchionne è insopportabile, non minacci più di lasciare l’Italia.

«L’atteggiamento di Marchionne è insopportabile», dice Susanna Camusso, Segretario Generale della CGIL. Il giorno dopo la sentenza del giudice del lavoro di Torino che ha riconosciuto la legittimità dell’accordo separato di Pomigliano ma anche il diritto della FIOM a non essere esclusa dalla fabbrica, il nuovo fattore di scontro è diventato l’annuncio dell’amministratore delegato della FIAT di sospendere gli investimenti in Italia.

Marchionne ha detto che vuole capire bene gli effetti della sentenza. Il problema della FIAT continua ad essere quello della governabilità degli stabilimenti di fronte a un piano da 20 miliardi di investimenti. Con la FIOM riammessa in fabbrica la FIAT teme di poter avere problemi nella gestione della nuova organizzazione del lavoro.
«E io continuo a pensare che in realtà il mitico piano Fabbrica Italia non sia niente più che un’affermazione. Non c’è nulla di trasparente in questa vicenda. Ogni occasione è buona per Marchionne per ribadire che non è detto che rimanga in Italia. È davvero un modo poco rispettoso di stare nel nostro paese. Le regole vanno rispettate, e Marchionne non lo fa. La sua è una rincorsa infinita. Vorrei che i miei colleghi di CISL e UIL non continuassero a chiudere gli occhi».

Ci mancava pure Marchionne, non bastano i guai che abbiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: