E-cat fusione fredda: secondo Ugo Bardi (Aspo) non c’è alcun accordo tra Rossi e l’università di Uppsala.

Una carta da giocare in più per gli scettici che temono che l'E-Cat non sia altro che una bufala: non è vero che la Skeptics' Association svedese crede ad Andrea Rossi

Brutta tegola sulla credibilità scientifica dell’ormai famoso E-Cat di Andrea Rossi, il catalizzatore misterioso di energia che (tramite una fusione nucleare fredda a bassa intensità) produrrebbe grandi quantità di energia pulita a costo quasi zero. Secondo Ugo Bardi, presidente di Aspo Italia, non è affatto vero che l’università di Uppsala (in Svezia) e la Swedish Skeptics Association abbiano dato il proprio parere positivo al marchingegno di Rossi.

O meglio: ci stanno ripensando. Ad aprile, infatti, Sven Kullandes (professore all’università di Uppsala) e Hanno Essén (presidente degli scettici svedesi) parteciparono alla dimostrazione di Rossi e ne trassero ottime impressioni. Poco dopo, inseguito ad un viaggio di Rossi ad Uppsala, si diffuse la notizia di un possibile accordo tra l’università svedese e l’ingegnere italiano per testare gli E-Cat.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: