Archive for luglio 18th, 2011

luglio 18, 2011

Hungry Hearth – Bruce Springsteen – Buonanotte compagni.

Sfiorata dai Ramones, amata da John Lennon, ripresa da Mick Love dei Beach Boys in stile surf, cantata da Jesse Malin con un approccio post punk, pasticciata da Ronnie Spector delle Ronettes: Quante canzoni degli anni ottanta possono vantare un simile pedigree rock’roll?

luglio 18, 2011

Buone notizie dal Consiglio di Stato per i rifiuti di Napoli.

Il Consiglio di Stato ha sospeso oggi la decisione del Tar del Lazio, che aveva bloccato i trasferimenti dei rifiuti della Campania fuori dalla regione. Lo riferiscono fonti giudiziarie.

I rifiuti provenienti dagli Stir — stabilimenti di tritovagliatura ed imballaggio rifiuti — della Campania, quindi, potranno essere trasferiti in altre regioni d’Italia.

Il giudizio di merito sulla questione, fanno sapere le fonti, è atteso per il prossimo 6 dicembre.

La decisione del Consiglio di Stato è stata accolta favorevolmente dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che spera così di arginare il problema dei nullaosta da parte delle altre regioni al trasferimento dei rifiuti.

luglio 18, 2011

Come san Tommaso.

Big Bang di Massimo Cavezzali

luglio 18, 2011

Fin che la barca va!

luglio 18, 2011

Google Voice Search: cercare a voce.

Se visitate Google.com invece del vostro Google locale, nella casella di ricerca c’è l’icona di un microfono: cliccatevi sopra e dite ad alta voce cosa state cercando. Google cercherà di decifrare la vostra voce e di restituirvi i risultati. Serve naturalmente un computer con microfono e bisogna esprimersi nella lingua per la quale è impostato il browser (con Chrome funziona). Divertimento, equivoci e imbarazzi sono garantiti (Google).

luglio 18, 2011

Dieta del sondino: a settembre verdetto del Consiglio Superiore di Sanità

Ancora un paio di mesi e ne sapremo di più sulla cosiddetta del . A settembre dovrebbe infatti essere pronto il parere del Consiglio superiore di sanità – richiesto dal ministro della Salute Ferruccio Fazio – su questa tecnica di , utilizzata per trattare e sovrappeso in maniera veloce, che tanto sta facendo discutere. A quanto apprende l’Adnkronos Salute martedì scorso si è svolta la riunione del Consiglio che ha deciso – dopo un primo esame della materia – di organizzare gruppi di lavoro per esaminare a fondo alcuni aspetti e chiarire una serie di dubbi sulla sicurezza di questa metodica. A settembre gli esperti del Css dovrebbero emettere il loro verdetto.

 

Il ‘papà’ della terapia che trasforma un sogno in realtà – dimagrire 10 kg in 10 giorni – è Gianfranco Cappello, responsabile del servizio di nutrizione clinica del Policlinico Umberto I di Roma.

Ma, visto il successo che ha riscosso tra i pazienti e il passaparola che c’è stato, il fenomeno ha ‘contagiato’ altri professionisti. Molti medici hanno infatti deciso di applicare il , e fra questi potrebbe esserci qualche ‘specialista improvvisato’. E proprio questo aspetto avrebbe preoccupato il ministro della Salute, che ha deciso l’intervento del Consiglio superiore di sanità.

luglio 18, 2011

Cellule staminali: come utilizzarle per contrastare lesioni al midollo e contro patologie tumorali.

L’uso di per contrastare le lesioni al spinale e alcune . Della novita’ si e’ parlato durante la terza giornata del congresso internazionale sulle neuroscienze, IBRO, in corso a Firenze.

 

Il focus della giornata di oggi si e’ concentrato sulla delicata tematica delle e sui risultati raggiunti in questo ambito dalla ricerca scientifica. Durante l’incontro con i giornalisti gli specialisti hanno illustrato le problematiche relative a questo settore e gli obiettivi a cui guardare in futuro.

luglio 18, 2011

Canupis, lo studio su nucleare e cancro infantile che smentisce il Kikk. Con i soldi del nucleare

Uno studio accurato, complesso e a largo raggio sul rapporto tra tumori infantili e vicinanza alle centrali naturali che ha preso in considerazione tutti i bambini svizzeri. Ma c'è qualche ombra...

Sono stati pubblicati da pochi giorni i risultati dello studio Canupis sui possibili rapporti tra l’aumento dei tumori infantili e la vicinanza alle centrali nucleari. E’ uno studio svizzero, commissionato dalla Lega svizzera contro il cancro e dall’Ufficio federale della sanità pubblica, che ha preso in considerazione la totalità dei bambini svizzeri sotto i 15 anni.

E’ uno studio nato, dichiaratamente, per rispondere alle risultanze del famoso “Kikk”, lo studio tedesco che dimostra forti aumenti dei tumori infantili nelle vicinanze delle centrali nucleari. Canupis, a detta di chi lo ha commissionato, serviva proprio a confermare o smentire il Kikk superando, però, alcuni limiti scientifici della ricerca tedesca. Come la scelta del campione, non suddiviso tra bambini che erano cresciuti vicino la centrale nucleare e bambini che vi si erano trasferiti.

Bene, secondo il Canupis non vi è alcuna differenza statisticamente significativa nel numero di tumori contratti tra i bambini che vivono entro i 5 Km da una centrale, quelli che stanno tra i 5 e i dieci Km, quelli tra i 10 e i 15 Km e quelli che vivono ad oltre 15 Km dagli impianti nucleari svizzeri. Le differenza, in realtà, ci sono, ma non sembrano statisticamente significative: entro i 5 Km le malattie aumentano rispetto alla media nazionale mentre tra i 5 e i dieci diminuiscono. Per poi aumentare di nuovo allontanandosi ancora.

luglio 18, 2011

Med in Italy casa solare italiana al Solar Decathlon

casa a risparmio energetico

Al Solar Decathlon di Madrid nel 2012 partecipa anche MED in Italy, casa solare progettata in Italia e adatta al clima mediterraneo. Gli italiani, perciò, si confronteranno con altri 19 progetti provenienti da tutto il mondo. MED in Italy è stata messa a punto dall’ Università Roma Tre e il Laboratorio di Disegno Industriale della Sapienza.

Si ispira alle case sumere dove era previsto un giardino e il cortile, è modulare e la si può monta in otto giorni. Sono previsti il recupero delle acque piovane, acque grigie e risparmio energetico grazie alla produzione di 11400 kWh e al consumo di

luglio 18, 2011

Ebay nei guai per vendite fasulle.

Il sito di vendite all’asta eBay può essere ritenuto responsabile della eventuale vendita di prodotti contraffatti ed essere obbligato ad adottare delle misure che consentano l’identificazione dei venditori. Lo ha stabilito la Corte Europea di Giustizia con una sentenza resa nota oggi, sottolineando che un’impresa online come eBay ha delle responsabilità per la vendita di oggetti falsi sulla sua piattaforma “se non agisce prontamente per ritirare le offerte o per renderle inaccessibili sul sito”. La Corte europea è stata chiamata a pronunciarsi su una controversia nata fra eBay e il gruppo di cosmetici L’Oréal, che nel 2007 aveva presentato una querela contro il sito di aste per aver venduto falsi profumi e cosmetici con il marchio francese in cinque paesi.