L’Italia affonda e Silvio dorme.

La Borsa, dopo un’apertura da brivido con perdite al 4%, ha proseguito in rosso per circa due ore, poi si è ripresa, anche grazie al rimbalzo dei titoli bancari. Lo spread Btp-bund, dopo aver toccato punte di 348 punti, è tornato a 312 punti (cifra comunque superiore a ieri). Mentre l’euro si conferma sempre più debole, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha telefonato a B. per invitarlo ad approvare al più presto la finanziaria (leggi l’articolo). E Napolitano ha rivolto un appello alla coesione nazionale (leggi l’articolo). Anche il ministro Tremonti, questa mattina, ha lasciato il vertice Ecofin dicendo: “Torno a Roma a chiudere il bilancio”, dando il via all’accelerazione sull’iter della manovra. E tanto è bastato per invertire la tendenza dello spread. Insomma, appelli e propositi si sprecano, da parte di tutti. Tutti tranne uno: il premier Silvio Berlusconi, chiuso in un silenzio irreale (articolo di Davide Vecchi)

Mentre tutti si danno da fare pe salvare il Titanic-Italia Berlusconi pensa ai cazzi suoi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: