Archive for luglio 10th, 2011

luglio 10, 2011

E la pioggia che va.

Comprato alla “Elettronica De Cesare” al prezzo di lire quattrocentocinquanta.

luglio 10, 2011

Fatalità – i Bertas(1968)

Raro video tratto dalla trasmissione Tv Rai GIOCHIAMO AGLI ANNI TRENTA del 1968. Dedicato a tutti gli amici appassionati che hanno vissuto quel periodo importante della musica giovanile.

luglio 10, 2011

Tutti i precari al matrimonio del Cretino.

Ultimi preparativi a Ravello, in costiera Amalfitana, per il matrimonio del ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, con la sua Titti. Sarà un matrimonio blindato sia per l’esclusiva venduta al settimanale ‘Chi’ con provento destinato alla beneficenza, sia per l’annunciato arrivo di una chiassosa rappresentanza di precari, nemici giurati del ministro che recentemente li ha definiti ‘l’Italia peggiore’. L’ex primo cittadino di Ravello, Secondo Amalfitano, che celebrerà il rito civile si è recato stamane di buon’ora a Villa Rufolo, il gioiello di architettura medievale con terrazze a picco sul mare che ospiterà le nozze per assicurarsi che tutto sia a posto.

Ieri sera Brunetta e la sua futura sposa hanno trascorso la vigilia sul Belvedere di Villa Rufolo dove hanno assistito al concerto della Filarmonica di Strasburgo, nell’ambito del Ravello Festival. Con loro c’erano anche i ministro Alfano, Sacconi e Gelmini e il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto. E’ atteso a breve l’arrivo del presidente del Senato, Renato Schifani, mentre non dovrebbe esserci il premier Silvio Berlusconi, che in queste ore ha raggiunto la sua residenza in Sardegna. Dopo il rito gli sposi festeggeranno con un ricevimento per un centinaio di invitati all’hotel Caruso.

luglio 10, 2011

Un milione di fotografie.

HAT-P-7b: è il milionesimo soggetto fotografato dal telescopio spaziale Hubble. E’ la Nasa ad annunciare il risultato relativo al pianeta extrasolare orbitante intorno a una stella più calda del Sole, catturato da Hubble lunedì 4 luglio a qualche mese di distanza dal 21esimo anniversario del suo lancio nello spazio. Quest’osservazione è, in realtà, un’analisi spettroscopica – in cui la luce fotografata viene separata nei sui componenti principali, relativi ai diversi componenti chimici che compongono l’oggetto – ottenuta grazie allo spettrometro interno della Wide Field Camera 3, di cui è dotato Hubble dopo l’ultima riparazione del 4 maggio 2009 e che copre lo spettro infrarosso e visibile. “Stiamo cercando le impronte spettrali che indichino la presenza di vapore acqueo nell’atmosfera. Si tratta di un’osservazione estremamente precisa e servirà circa 1 mese di analisi prima di avere la risposta”  – ha spiegato Drake Deming dell’Università del Meryland – “Hubble ha dimostrato che è ideale, come attrezzatura, per caratterizzare le atmosfere degli esopianeti, siamo molto eccitati di vedere cosa ci rivelerà di questo lontano mondo.” Hubble è stato lanciato il 24 aprile 1990 durante la missione Shuttle Discovery STS-31, collezionando circa 50 Terabyte di dati – disponibili al pubblico – grazie ad un lavoro di 130 scatti al giorno.

luglio 10, 2011

I cinque dalemmi.

Da tempo ormai le inchieste giudiziarie sulla corruzione nella politica viaggiano a 360 gradi. Da destra a sinistra. E guardando a sinistra incrociano importanti dirigenti del Pd. A partire da Franco Pronzato, ex consigliere di Bersani, cda Enac e responsabile trasporti Pd arrestato per aver intascato da Paganelli metà di una tangente per agevolare imprese amiche (leggi articolo Cinque Dalemmi). Contemporaneamente Paganelli, arrestato per mazzette pagate in cambio di favori a Enac, dice di aver finanziato con 30mila euro la fondazione di D’Alema. Stessa storia per Pio Piccini: tangenti pagate in cambio di appalti e versamenti a Italianieuropei. Da qui i cinque punti da chiarire e un invito all’ex presidente del Consiglio per un’intervista chiarificatrice. D’Alema, invece, risponde con una lettera nella quale si difende: “non ho niente da nascondere” (leggi lettera D’Alema). Ma la lista dei punti ancora da chiarire resta ancora lunga (leggi l’articolo di Marco Travaglio)