la strada di munnezza dello Tsunami che vaga nel mare

Tra le tremende conseguenze dello Tsunami giapponese non c’è un fenomeno poco noto ma molto pernicioso: l‘inquinamento marino provocato dai detriti, il cosiddetto ‘Garbage Patch’.

LA ROTTA DELL’IMMONDIZIA – Milioni di tonnellate di detriti lavati in mare dal nord-est del Giappone dallo tsunami 11 marzo hanno creato un circuito nell’Oceano Pacifico, dovuto a correnti che dureranno anche un decennio, mettendo in pericolo la navigazione e la fauna selvatica. Il gruppo ambientalista francese Robin des Bois stima che una grande percentuale dei 25 milioni di tonnellate di detriti creati dal terremoto di magnitudo 9 e dallo tsunami che ha innescato sia stata risucchiata verso il mare. Dopo essere stati catturati in correnti vorticose per un certo numero di anni, i detriti si riuniranno in due galleggianti “isole di spazzatura”, uno a est el’altro a ovest del Pacifico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: