In the Still of the Night – The Five Satins – Buonanotte compagni.

Il frontman dei Five Satins, Fred Parris, scrisse il brano mentre prestava servizio militare, e lo registrò con la sua band nello scantinato della Saint Bernadette Catholic School, che si trovava vicino a casa sua, a New Haven, nel Connecticut, durante una licenza. La struttura della canzone è volutamente molto cruda, con piano e batteria attutiti, il sax alto che si fa largo durante l’assolo e le coriste che quasi sembrano stonare. Quelle sonorità insolitamente grezze – e il fatto che solo quattro dei cinque membri del gruppo fossero presenti alla session – non bastarono per tenere In the Still of the Night confinata sul lato B di un 45 giri, come era il suo destino. Il pezzo è infatti passato alla storia come uno fra i più sublimi momenti dello stile doo-wop ad aver mai visto la luce. Dopo oltre 30 anni, nel 1987 la hit visse forse il suo momento di massimo splendore: finì infatti nella colonna sonora del film Dirty Dancing, che in un anno vendette oltre 10 milioni di copie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: