Batterio Killer: e se l’Escherichia coli fosse la conseguenza degli allevamenti intensivi?

Prima era colpa dei cetrioli, oggi sul banco degli imputati sono saliti i germogli di soia, potenziali portatori, secondo il governo tedesco, del batterio killer E.Coli che sta mietendo vittime in Germania ma anche in altri stati europei.

Alla ricerca spasmodica della causa che ha scatenato il panico in mezza Europa, nessuno si è chiesto se gli allevamenti intensivi possano avere un ruolo all’interno della vicenda. La correlazione tra allevamenti intensivi e batterio dell’E.coli era stata denunciata già un anno fa da un bellissimo documentario arrivato, non a caso, tra i candidato all’Oscar 2010 quando del batterio killer ancora non parlava nessuno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: