Pollice verso e avvisi a Silvio, la Lega va a Pontida.

È il giorno dei gesti. Le parole, a sentire i leghisti, arriveranno a Pontida. Oggi, intanto, parlano le mani. Prima il «pollice verso» di Umberto Bossi, poi la mano di Roberto Maroni che «silenzia» Silvio Berlusconi e lo avverte: «Ascolta attentamente quello che diremo a Pontida».

Per la prima volta in 27 edizioni, domenica prossima, l’unico che parlerà dal palco di Pontida sarà Umberto Bossi. L’intervento del Senatur è fissato per le 11.30 e – spiegano fonti parlamentari leghiste – prima e dopo, nessun altro si rivolgerà ai militanti, raccolti sul ‘sacro pratò. La decisione è stata presa ieri sera dai vertici della Lega Nord che hanno così annullato tutti gli altri interventi previsti: da quelli dei rappresentanti delle associazioni padane a quelli dei colonnelli leghisti, sottosegretari e ministri. Si tratta di un ordine di scuderia senza precedenti in un partito diviso tra le fazioni riconducibili ai due colonnelli, Roberto Maroni e Roberto Calderoli, e il ‘cerchio magicò legato alla famiglia di Bossi e composto dai due capigruppo di Camera e Senato, Marco Reguzzoni e Federico Bricolo, il governatore del Piemonte, Roberto Cota, e la vice presidente del Senato, Rosi Mauro (ieri tutti presenti a una cena romana con Giulio Tremonti).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: