Diossina a Forlì: contaminati polli e latte materno in zona inceneritore.

Nella provincia leader della zootecnia in Italia l’Asl chiude tre allevamenti. E’ guerra allo smaltimento “sporco” dei rifiuti.

Succede a Forlì, ma potrebbe essere ovunque in Italia. O meglio, ovunque ci sia un inceneritore nei paraggi, impianto notoriamente rischioso per l’ambiente e soprattutto per la salute, nonostante le rassicurazioni delle multiutilities dei servizi pubblici e delle amministrazioni che non sanno più che pesci pigliare per gestire i rifiuti. In Romagna si parla diinquinamento da diossina, l’ultimo di un gran numero di casi riscontrati soprattutto al sud, ma documentati anche al nord. In particolare se ci si trova nella pianura Padana, una delle zone più inquinate al mondo, il problema si somma ad una situazione atmosferica già critica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: