Gimme Shelter – The rolling stone – Buonanotte compagni e forza Pisapia!

Da un certo punto di vista, Gimme Shelter è la perfetta sintesi di tutto il disastro emotivo che per gli Stones furono i tardi anni ’60… Una sintesi che in realtà Keith Richards ci mise appena 20 minuti a mettere nero su bianco. Due i punti nevralgici della canzone: l’intro, con l’arpeggio di chitarra modellato su un classico riff alla Chuck Berry, che nelle intenzioni doveva evocare un senso quasi di terrore e smarrimento. E poi quella specie di fine del mondo tirata giù dalla vocalist Merry Clayton quando la sua voce soul attacca il famoso verso: “Rape, murder, it’s just a shot away” (“Stupro, omicidio, è tutto appena un colpo di pistola più il là”). L’uso di una voce femminile è stata – per ammissione degli stessi Stones – un’idea del produttore Jimmy Miller, ma la band ne fu entusiasta. Uscita pochi giorni dopo l’omicidio di uno spettatore al festival di Altmont, Gimme Shelter ne raccoglieva l’atmosfera paranoica e apocalittica. Atmosfera confermata anche da un episodio raccontato da Richards: durante l’ultima session di registrazione, la sua chitarra è andata in pezzi. «Neanche l’avessimo fatto apposta!».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: