Napolitano difende la democrazia.

Rispondere all’ «intollerabile offesa alla memoria di tutte le vittime delle Br, magistrati e non». Fare sentire forte la volontà collettiva, che nel Paese c’è al di là delle esasperazioni, a rifuggire dalle contrapposizioni oltre le quali «possono insorgere le più pericolose esasperazioni e degenerazioni».

Dimostrare solidarietà e comunanza verso quanti «hanno pagato con la vita la lealtà verso le istituzioni», alle loro famiglie provate da un dolore che non si placa, a quanti hanno raccolto il testimone di chi è caduto sotto i colpi del terrorismo.

Domani al Quirinale sarà celebrata il “Giorno della Memoria” per ricordare le vittime del terrorismo e delle stragi di tali matrici. Fissata per legge nel giorno anniversario dell’uccisione di Aldo Moro quest’anno la giornata sarà dedicata in particolare ai servitori dello Stato che sono caduti per mano delle Brigate Rosse e di altre formazioni terroristiche. Tra loro si collocano in primo luogo i dieci magistrati che sono stati assassinati per difendere la legalità democratica.

One Trackback to “Napolitano difende la democrazia.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: