Dio è morto!

Il naufragio è avvenuto al largo delle coste libiche. La ‘carretta’ sarebbe partita subito dopo un’altra che in nottata ha portato oltre 600 immigrati a Lampedusa, dove nelle stesse ora ci sono stati altri due maxi sbarchi

Appena lasciata la costa libica, insieme col “gemello” poi riuscito a raggiungere Lampedusa con 655 africani a bordo, un barcone, anch’esso strapieno di migranti, almeno 600, è naufragato proprio per l’eccesivo carico all’alba di ieri di fronte al mare di Tripoli provocando l’ultima tragedia della disperazione. Sono decine i morti accertati ma sono centinaia quelli di cui non si sa ancora nulla. Le notizie sono frammentarie e le stime delle vittime sono difficili da appurare considerata la situazione nel Paese che era in mano a Gheddafi. Secondo le testimonianze raccolte dal giornalista somalo Aden Sabrie, che collabora con la Bbc, sarebbero stati recuperati 16 cadaveri di suoi connazionali. Vi sarebbero donne e, dramma nel dramma, anche i corpicini di tre neonati.

Non rendiamoci complici di questo governo di assassini!

One Trackback to “Dio è morto!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: