Pisapia in piazza per ricordare le promesse mancate della Moratti.

In risposta all’iniziativa del Pdl il centrosinistra ha colorato di arancione cento piazze di Milano città per denunciare con il suo candidato sindaco Giuliano Pisapia le promesse tradite da Letizia Moratti. “In questi cinque anni – ha attacco Pisapia – la città è peggiorata e ora lo riconoscono il 70% dei milanesi. Come è possibile pensare che un sindaco dopo cinque anni chieda di essere rieletta se la gran parte delle promesse non è stata mantenuta. Non possiamo permettere che persona continui ad ingannare i milanesi”. L’attenzione di Pisapia si è concentrata soprattutto sui mancati risultati nella lotta allo smog, a partire dal “fallimento di ecopass” e sul crack di Zincar, la società partecipata presa a emblema della “gestione disastrosa del patrimonio pubblico”. Pisapia ha attaccato anche Berlusconi, “così bugiardo che riesce persino a credere al contrario di quello che dice”, riferendosi alle parole del premier sul via libera alle moschee in caso di vittoria del centrosinistra: “La moschea non è nel mio programma – ha detto Pisapia – Io ho soltanto detto che tutti hanno il diritto di poter professare la loro religione scegliendo e pagandosi un luogo nel pieno rispetto delle regole”.

One Trackback to “Pisapia in piazza per ricordare le promesse mancate della Moratti.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: