Archive for Mag 3rd, 2011

Mag 3, 2011

People get Ready – The Impressions – Buonanotte compagni.

Disse Gordon Sellers, leader dei diritti civili “Quella era vera musica per guerrieri, che si ascolta prima di andare in battaglia.” Ed infatti quasta canzone gli Impressions la scrissero non a caso qualche mese prima che fosse ammazzato Martin Luther King a Chicago. Fu anche inserita nei libri dei salmi e veniva cantata la domenica in Chiesa, come un gospel. Terminava infatti con la frase “Non ho bisogno del biglietto, ma solo di ringraziare il Signore.”  Questa canzona è stata riproposta da tutti i grandi del rock. Da Bruce Springsteen e gli u2 a dionne warwick, Rod Stewart, vanilla Fudge, Ziggy Marley, Phil Collins e Alicia Keys.

Mag 3, 2011

Bunga, bunga.

Bin Laden è morto. Il Milan ha vinto lo scudetto. Il processo è andato bene. Io quasi quasi un salto ad Arcore stasera lo faccio.

Mag 3, 2011

Wojtyla alla ruota della fortuna.

Berlusconi su Wojtyla: “Era un uomo straordinario con una capacità di comunicare talmente grande che mi sarebbe piaciuto fargli condurre la Ruota della Fortuna.”

Mag 3, 2011

Media show: tutto in un weekend.

Beatificazione televisiva, matrimoni reali, cattura di terroristi internazionali, processi con show allegato, tutto in un weekend. L’agenda dei media comincia ad essere così piena di cazzate che ho il terrore di sapere da cosa vogliono distrarmi.

Mag 3, 2011

Quando dio s’incazza è terribile.

Big Bang di Massimo Cavezzali

Mag 3, 2011

Zafferano: proprietà e usi in cucina.

Lo zafferano è una pianta costituita da un fiore di colore tra il lilla e il viola intenso, una corolla contenente tre fili di colore rosso intenso, da cui si ricava la polvere di zafferano. In cucina può essere utilizzato il filo oppure la polvere di zafferano, quest’ultima però è maggiormente consigliabile perchè, oltre ad essere più pregiata, ha non solo un sapore e un colore più uniformi ma soprattutto è più semplice da utilizzare in cucina.

Nonostante il costo di quello puro sia piuttosto alto, rimane tra le spezie maggiormente utilizzate e amate. Tuttavia, il prezzo alto fa sì che trovi ampia commercializzazione la miscela di spezie contenente oltre che lo zafferanno anche altre spezie (per esempio curcuma) e coloranti. Differenziare le due tipologie è molto semplice perchè il colore delle zafferano puro è di colore rosso vivo, mentre le miscele di spezie sono più tendenti verso il giallo senape.

Mag 3, 2011

Alici, il segreto per un cuore sano.

Le alici sono un toccasana per il cuore, infatti, tra le diverse specie ittiche, hanno il contenuto più alto ed equilibrato di acidi grassi omega 3 e omega 6, alleati preziosi contro infarto e ictus. A rivelarlo, è stato una ricerca spagnola dell’Università dell’Almeria che ha messo a confronto 12 varietà di pesci comuni nella dieta dei Paesi mediterranei, tra cui anche il nasello e le sardine.

L’esito dello studio è stato pubblicato sulla rivista “Journal of Food Composition and Analysis” e ha decretato la tracina drago, un pesce molto diffuso nei nostri mari e dalla carne bianca e saporita, come il più ricco in assoluto di sostanze naturali, seguita dalle alici. Queste specie ittiche, infatti, sono particolarmente ricche di grassi polinsaturi a catena lunga.

Mag 3, 2011

Cambiamenti climatici e tutela delle foreste a rischio corruzione.

I cambiamenti climatici fanno girare una montagna di denaro e su tanta ricchezza ci mettono le mani criminali e corrotti, alla faccia dei rischi ambientali connessi. Lo svela il rapporto Global Corruption Report, Climate change curato dall’associazione Transparency International e scritto da oltre 50 esperti.

A mettere in evidenza come il denaro e la tutela dell’ambiente siano due forze in opposizione è la stima del mercato illegale del legno. Infatti, si legge nel rapporto, che la tutela delle grandi foreste è un punto importantissimo nella protezione del clima del Pianeta. Ebbene La Banca mondiale stima che tra 7 e 15 miliardi di euro il legname abbattuto illegalmente o proviene da origini sospette ogni anno. Nel rapporto è specificato che questa è una vera e propria emergenza che va affrontata prima di qualunque altra forma di tutela del clima.

Una migliore sorveglianza delle foreste è essenziale per garantire che i progetti vengono verificati correttamente e che crediti di carbonio non siano contabilizzati due volte ossia prima in borsa e poi in maniera fraudolenta. E’ stato stimato che il totale degli investimenti globali per contrastare i cambiamenti climatici raggiungerà quasi i 471miliardi di euro nel 2020. I rischi di corruzione sono perciò elevati a causa dello scossone economico ricevuto dalla nascita del mercato delle emissioni di CO2, dove già si sono verificati furti e truffe, tanto che per sicurezza fu sospeso.

Mag 3, 2011

7 maggio 2011: decine di associazioni ed enti pubblici contro il petrolio off shore

7 maggio 2011: decine di associazioni ed enti pubblici contro il petrolio off shoreUn numero incredibile di associazioni (ambientaliste e non) e di enti pubblici italiani si sono dati appuntamento per sabato 7 maggio a Termoli, in provincia di Campobasso, per dire no al petrolio e al gas off shore.

L’ultimo di una lunga serie di motivi che ha spinto gli organizzatori a ritrovarsi a Termoli è stata l’autorizzazione concessa dal ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, a cercare petrolio e gas off shore a due passi dalle isole Tremiti, nel basso Adriatico.

Le ricerche di idrocarburi, in una prima fase, consistono nell’utilizzo dell’”airgun”: un cannone che spara aria compressa verso il fondo del mare, cattura l’eco (un po’ come fanno i delfini o le balene), e ipotizza la presenza di petrolio o gas nel sottosuolo. Poi si passa a trivellare dove è probabile che ci sia l’oro nero.

L’airgun è una tecnica estremamente controversa: gli stessi petrolieri ammettono che ha un impatto negativo sulla pesca perché spaventa i pesci mentre non è chiaro se sia da annoverare tra le cause degli spiaggiamenti dei cetacei.

Dopo il salto la lunghissima lista di associazioni ed enti pubblici che partecipano alla manifestazione contro il petrolio off shore del 7 maggio.

Mag 3, 2011

A chi serve il nucleare.

Il 26 aprile Berlusconi dice a Sarkozy che l’atomo è il futuro e che gli accordi con Edf sono solo sospesi. Il presidente francese risponde: ”Rispettiamo la decisione italiana e siamo pronti a lavorare con voi rispondendo a tutte le vostre domande sulla sicurezza delle nostre centrali”. Mycle Schnneider, consulente transalpino dell’Aiea, spiega però che “questa industria nel mio paese è in fin di vita e si rischiano ogni giorno incidenti nelle nostre 58 centrali. La Francia ha tutto l’interesse a esportare questo sistema, le offerte servono per ripianare i debiti di Edf”. L’ex ricercatore del Cern Fulcieri Maltini aggiunge: “Il reattore che vogliono esportare in Italia ancora non funziona ed è sottoposto a critiche durissime da parte delle autorità di sicurezza francesi, britanniche e finlandesi che richiedono una revisione totale della progettazione”