Archive for aprile, 2011

aprile 29, 2011

Finalmente in Tv si parla di referendum.

 

annozero lo scippo

Finalmente una trasmissione televisiva del servizio pubblico, Annozero su RaiDue, si è occupata dei referendum sulle centrali nucleari, privatizzazione dell’acqua e legittimo impedimento che si terranno il 12 e 13 giugno (vale la pena ricordarlo: si va a votare). A Annozero ieri, la puntata intitolata Lo scippo che evidentemente si riferisce allo scippo dei referendum. In studio il contraddittorio da manuale: Antonio Di Pietro e Angelo Bonelli si sono confrontati con Maurizio Lupi e Franco Battaglia (favorevole al nucleare e convinto della sicurezza dei depositi di scorie nucleari).

Annozero, nel dibattito accoglie la voce del Forum per l’acqua pubblica e le preoccupazioni degli abitanti di Saluggia per il deposito di stoccaggio di scorie nucleari. In tutto ciò arriva al grande pubblico anche la sconcertante storia di Hitachi e Tepco e del reattore nr.4 di Fukushima Daiichi, attraverso le immagini del reportage Nucléaire, la filière du silence di Stefhanie LeBrun e Christophe Barreyre di France2 sebbene ridotto a poco più di due minuti (dopo il salto il servizio originale in francese). Il filmato racconta la storia dell’ingegnere Mitsuhiko Tanaka, il progettista del reattore nr.4 di Fukushima Daiichi. Per ora questa sorta di trailer in italiano è visibile dalla puntata generale andando sul tempo 1.43.31 . Gli autori del reportage registrano una verità agghiacciante, ossia alla base dell incidente al reattore nr.4 ci sarebbe un difetto di fabbricazione: il vessel era già danneggiato quando è partito dalla fonderia nel 1974 ma nessuno ha pensato di sostituirlo perché troppo costoso. E allora? Meglio mascherare il problema. E’ quanto confessa di aver fatto l’ingegnere Tanaka e di essere stato pagato per il suo silenzio circa 3milioni di dollari.

Il racconto dell’ingegnere Tanaka, durato tre ore è impressionante:

L’agenzia di sicurezza nazionale ha detto se c’è stato un problema del genere allora è grave. Ma lo Stato ha concluso che se Hitachi dice che non c’è stato un problema allora non c’è problema e il dossier è stato chiuso in due giorni. La centrale nucleare è stata progettata dal presupposto che l’ambiente rimanga immutato e solo in previsione di deboli terremoti.

aprile 29, 2011

L’invasore.

Vi è un’obiettiva sovraesposizione del presidente del Consiglio, il quale, oltre tutto, è direttamente parte nelle elezioni amministrative in quanto capolista a Milano». L’invadenza televisiva del premier, leader di partito, capolista a Milano è, da ieri, certificata dalla Agenzia per le comunicazioni che, a due settimane dal voto, si è pronunciata sugli squilibri nella informazione politica in regime di par condicio. Il monito riguarda soprattutto il Tg1 e il Tg5, in particolare per quanto riguarda la sfida elettorale a Milano.

Facciamogli un dispetto, votiamo Pisapia.

aprile 29, 2011

referndum: l’appello di Adriano Celentano

Lettera-appello di Adriano Celentano: “Il 12 e 13 giugno dobbiamo assolutamente andare tutti
a votare. Non si tratta di destra o sinistra ma di un governo che ci avvelena. Tocca a noi fermarli”

 “Cari amici studenti, fascisti, leghisti, comunisti e operai insicuri. Mi sembra chiaro che a questo punto non ci resta che l’unico mezzo di sopravvivenza. Il voto. Non possiamo assolutamente mancare. Il 12 giugno dobbiamo andare tutti a votare anche se, come è prevedibile, il governo tenterà l’impossibile per togliere dalle schede referendarie pure il legittimo impedimento. E, se lo dovesse togliere dobbiamo essere ancora più numerosi davanti ai seggi”. Il “Molleggiato” scrive una lunga lettera-appello al Fatto Quotidiano. Contro il nucleare. Contro la privatizzazione dell’acqua, contro il legittimo impedimento. Contro le bugie del presidente del Consiglio che tratta gli italiani “da imbecilli” non restano che le urne, quel voto popolare che Berlusconi sempre osanna e ora cerca di sfuggire. Il 12 e 13 giugno gli italiani hanno l’occasione per rispondere alla “demoniaca voglia avvelenarci” di questo governo. Il Fatto Quotidiano sta al fianco di Adriano Celentano, e domani darà voce a chi vuole impedire l’ennesimo “scippo” ai danni della democrazia. Voi da che parte state?
aprile 29, 2011

La censura preventiva di facebook

La pagina Facebook di Redmond Pie, sito che si occupa di tecnologia, è stata proditoriamente chiusa per via di lamentele non meglio identificate. Redmond Pie piace a 74,962, non a quattro gatti, e questa faccenda ha causato seri problemi, soprattutto di immagine, al sito. La pagina Facebook di Redmond Pie non contiene cose pedo-pornografiche, né bestemmie, né proclami terroristici. Parla di tecnologia e basta, senza violare alcun copyright. Chi può avere interesse a chiudere la pagina di un sito del genere? Magari la concorrenza, o qualche troll vagabondo. Insomma, dopo le molte proteste Facebook ripristina la pagina di Redmond Pie.

DELETE – Questo è solo uno dei molti casi di censura di cui sono stati protagonisti i gestori del social network, che ultimamente hanno forse dato troppo credito alle segnalazioni che ricevono e chiuso pagine snza effettuare gli opportuni accertamenti. “Hai qualche nemico su Facebook? Facebook è così attenta a proteggere il copyright che basta l’accusa di avere infranto un copyright per avere il proprio account immediatamente chiuso.” Ha scritto Ars Technica, un’altra vittima di questa politica, come riferisce.

aprile 28, 2011

jungleland – bruce springsteen – buonanotte compagni.

Questa canzone segna la fine di un ciclo: quello dell’irripetibile trilogia dei suoi primi anni. Springsteen si affida aad un numero di grande effetto, un’ampia ed efficace celebrazione di tutto ciò che è stato detto e suonato fino ad ora. Sintesi delle ventiquattro canzoni precedenti, magnifica concatenazione di volti, destini, eventi. Questa canzone è come se volesse levare via tutto.   C’è una soft  summer rain che lava tutto. E’ una gigantesca lezione di rock da strada piena di umori ed emozioni fra illegalità e sentimenti forti.

aprile 28, 2011

Amministrative Napoli: si andrebbe al ballottaggio.

Gianni Lettieri, candidato del centrodestra, si attesterebbe al 33%, mentre Luigi De Magistris, in lizza con l’Italia dei Valori, è al 26%, dieci punti in piu’ del prescelto del Pd, l’ex prefetto Mario Morcone.

Sul Corriere del Mezzogiorno-Napoli, compare invece un altro sondaggio, questa volta realizzato da Swg, cheda’ Lettieri tra il 33 e il 37%, Morcone tra il 24 e il 28%, De Magistris tra il 19 e il 23%, Clemente Mastella tra l’1 e il 2%, e tra il 6,5 e l’8,5% Raimondo Pasquino, candidato del Terzo Polo.
aprile 28, 2011

Fratelli coltelli.

Libia. Berlusconi: “Non potevamo sottrarci ai raid”.

Capisco il dolore di dover bombardare un vecchio amico.

aprile 28, 2011

Cave canem.

Ettore & Baldo di Stefano Milani

aprile 28, 2011

Dipendenza da eroina e oppiacei: un farmaco dalla Russia a dose mensile.

Una sola iniezione al mese per rimanere ‘lontani’ dall’ e altri : e’ la nuova formulazione del farmaco anti- testata con successo su pazienti. La dose mensile e’ piu’ semplice e quindi permette al paziente di aderire alla terapia molto piu’ facilmente che non la somministrazione classica giornaliera.

 

La sperimentazione clinica di fase tre, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Lancet, e’ stata condotta da Evgeny Krupitsky, Professore di Psichiatria alla universita’ di San Pietroburgo.
Il , spiega lo psichiatra Paolo Cioni docente alla Scuola di Specializzazione in Psichiatria di Firenze, consente di bloccare gli effetti di (, morfina e altre sostanze), favorendo cosi’ il mantenimento della non in individui disintossicati, cioe’ ex-tossicodipendenti. E’ anche indicato nel programma di trattamento globale per la da alcol per ridurre il rischio di recidive e ridurre il bisogno di assumere alcolici. La dose raccomandata giornaliera e’ di 50 mg (1 compressa al di’). Si deve essere certi che il paziente abbia rispettato un periodo di astinenza di 7-10 giorni prima dell’inizio del trattamento.

aprile 28, 2011

[Telethon] Distrofia di Duchenne: importante preservare la salute delle ossa.

La lotta alla di passa anche per la salute delle : uno studio finanziato da e condotto da Anna Maria Teti dell’Universita’ dell’Aquila indica una nuova strada per contrastare questa grave malattia , che compromette progressivamente i muscoli di gambe e braccia, quelli del respiro e il cuore.

 

 

Pubblicato sul Journal of Bone and Mineral Research, il lavoro e’ parte di un ampio progetto multicentrico coordinato da Fabrizio De Benedetti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’ di Roma il cui obiettivo era capire se particolari ”messaggeri chimici” del nostro organismo, fra cui l’interleuchina-6 (), potessero avere un ruolo nella di . ”L’ e’ coinvolta in tantissimi processi biologici molto diversi tra loro, come l’infiammazione e la trasformazione tumorale” spiega Anna Maria Teti. ”In questo studio abbiamo dimostrato sia nel modello animale, sia nelle cellule di bambini distrofici, che questa stessa molecola e’ coinvolta nella perdita di tessuto osseo gia’ nelle prime fasi della malattia, quando la capacita’ di camminare non e’ ancora compromessa”. Le condizioni delle sono strettamente correlate a quelle dei muscoli: quando il muscolo e’ debole, anche l’osso si danneggia di conseguenza, perche’ non riceve un adeguato stimolo meccanico. E’ quanto accade non solo nelle malattie neuromuscolari come la , ma anche durante l’invecchiamento, in condizioni di sedentarieta’ prolungata o di , oppure anche agli astronauti sottoposti per lungo tempo alla mancanza di forza di gravita’. Allo stesso tempo, un osso debole non fornisce al muscolo un adeguato sostegno e contribuisce cosi’ alla debolezza progressiva che si osserva in questi pazienti.