Fukushima, bloccati anche i robot: troppo vapore radioattivo.

La Tokyo Electric Power Company (Tepco) ha detto oggi che «I  detriti radioattivi e l’alta umidità stanno ostacolando le indagini dei robot nell’impianto nucleare di Fukushima Daiichi». La Tepco ha iniziato tra il 17 e il 18 aprile ad utilizzare robot telecomandati per esplorare i primi tre edifici dei reattori. Nell’edificio del reattore  2 l’obiettivo della telecamera del robot è stato immediatamente oscurato a causa dell’elevata umidità e i tecnici della Tepco pensano che il vapore che invade l’impianto arrivi dalla piscina di “soppressione” danneggiata del reattore, ma la televisione giapponese Nhk ha detto stamani che «Non hanno trovato un modo per risolvere il problema, in quanto il vapore può essere altamente tossico».

I robot sono entrati nel reattore 3 attraverso l’ingresso meridionale, ma il loro percorso è bloccato dai detriti. La Tepco sta valutando l’utilizzo di un altro robot che potrebbe rimuovere gli ostacoli che pesano fino a 100 kg. Nell’edificio del reattore 1 i robot sono stati in grado di avanzare 40 metri lungo la parete nord.L’utilizzo dei robot era destinato a spianare la strada ai “liquidatori” per poterli far lavorare all’interno degli edifici contaminati per stabilizzare i reattori, ma come ammettono oggi anche i giapponesi «Le prospettive di successo restano oscure».

One Trackback to “Fukushima, bloccati anche i robot: troppo vapore radioattivo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: