La legge che cancella il processo Ruby

Gli uomini di Berlusconi pronti a votarla entro giugno. Ma il Quirinale potrebbe bloccarla

Bloccare il processo Ruby e fermare la prima udienza, in programma per il 31 maggio. Questo il piano che il Popolo delle Libertà ha in mente, e per attuarlo si muove lo stato maggiore con una mobilitazione mai vista. E un obiettivo, spiega Liana Milella su Repubblica: votare una legge rapidissima che fermi l’iter in attesa delle decisioni delle alte corti sulla competenza:

Prima settimana di maggio, al Senato. Riprende l’aula dopo la pausa di Pasqua. All’ordine del giorno il famoso “processo lungo”. Dentro sarà calata, dal relatore Pdl Franco Mugnai, anche la norma blocca-Ruby, l’obbligo di sospendere il dibattimento se su di esso grava un conflitto d’attribuzione appena presentato. Giusto il caso delle udienze sulle calde notti di Arcore, per cui la Camera ha votato a maggioranza l’istanza alla Corte sollevando la questione di competenza. Materialmente, in queste ore, l’avvocato Roberto Nania, per conto della Camera, sta ultimando il testo.

Se gli italiani fossero seri il 12 e 13 maggio voterebbero per il centrosinistra, perchè esiste un’Italia migliore, basta volerla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: