Verità e diffamazione.

 Già fin dal suo primo giorno, il Festival del Giornalismo di Perugia traccia il percorso che accompagnerà i visitatori fino al 17. Ci sono delle parole chiave su cui gli organizzatori hanno voluto mettere l’accento. Parole che accostate tra di loro creano frizione e cortocircuiti in grado di descrivere bene l’Italia del nuovo millennio. Verità e diffamazione, per esempio, al centro del monologo inaugurale di Roberto Saviano. Informazione e potere, temi declinati nell’incontro con Alessandro Campi, direttore di Rivista Politica, Peter Gomez del Fatto, Rachel Donadio del New York Times e la nostra Claudia Fusani. Cronaca e criminalità, raccontate dal pm di Catanzaro Pierpaolo Bruni, e dai giornalisti esperti di ‘ndrangheta Andrea Gerli, Riccardo Giacoia, Lucio Musolino e Roberto Rossi. Verità e marchette, al centro dalla tavola rotonda tra i direttori del TGCom Paolo Liguori, quello dell’Espresso Bruno Manfellotto, e professionisti delle pubbliche relazioni come Gianluca Comin (Enel).

One Trackback to “Verità e diffamazione.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: