A Milano quasi certo il ballottaggio.

Il centrodestra dopo molte titubanze dagli alleati leghisti ripropone il sindaco uscente Letizia Moratti, appoggiato da un carrozzone di tredici liste. Il centrosinistra risponde con il noto penalista Giuliano Pisapia, ex deputato di rifondazione, che ha vinto a sorpresa le primarie contro il candidato ufficiale del PD, l’archistar Stefano Boeri. Un ruolo determinante in vista del secondo turno potrebbe essere giocato dal Polo della Nazione, che corre in solitaria con il giovane presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri, vicino a Futuro e Libertà. Non mancano le candidature civiche e dei grillini, che possono sottrarre altri voti ai due principali competitors. In generale, il capoluogo lombardo non è più la roccaforte forzista di fine anni Novanta e lo scarso appeal della Moratti, insieme ai numerosi scandali che hanno investito i suoi assessori, non lasciano tranquillo Berlusconi, che si prepara ad accorrere più volte nella sua città durante la campagna elettorale. CDX LEANING
VOTO AI CANDIDATI

MORATTI (CDX): 46,0%
PISAPIA (CSX): 40,5%
PALMERI (PDN): 6,0%
CALISE (M5S): 4,5%
altri: 3,0%
VOTO ALLE COALIZIONI
[e principali partiti]

CENTRODESTRA: 47,5%
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 28,5%
– LEGA NORD: 14,5%

CENTROSINISTRA: 39,5%

– PARTITO DEMOCRATICO: 21,5% 

POLO DELLA NAZIONE: 6,0%
MOVIMENTO 5 STELLE: 4,0%
altri: 3,0%

One Trackback to “A Milano quasi certo il ballottaggio.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: