Buco dell’ ozono, Franco Prodi: “Urgenti provvedimenti globali”

Secondo un intervista fatta da Il Mattino di oggi (pag.14) a Franco Prodi, associato all’ ISAC -Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr, la causa starebbe nell’eccessivo inquinamento causato dall’uomo e la soluzione consiste nell’abbandonare il modello di sviluppo energivoro.

La situazione sui cieli del Polo Nord è particolarmente delicata conferma Prodi e di certo questo eccezionale assottigliamento è un segnale di cui tenere conto, diciamo un campanello d’allarme che spiega Prodi:

Può dipendere da tante cose, anche dalla circolazione atmosferica: bisogna seguire l’evoluzione della situazione. Ma non collegherei questo ai problemi dei cambiamenti climatici. L’ozono è uno dei tanti protagonisti del cambiamento globale che interessa il Pianeta concorrendo al bilancio di radiazione. Il problema che queste notizie ci segnalano, con urgenza, è un gravissimo inquinamento planetario globale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: