Nucleare: dopo il disastro di Fukushima l’IAEA punta tutto sulla sicurezza.

Le preoccupazioni di milioni di persone in tutto il mondo sulla sicurezza dell’energia nucleare devono essere prese sul serio. A dirlo è nientemeno che Yukiya Amano, attuale presidente dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (IAEA).

L’occasione di ribadire un ripensamento mondiale sull’energia atomica a fini pacifici è arrivata con la “quinta conferenza di revisione” della Convenzione sulla sicurezza nucleare, meeting a cadenza triennale che, programmato ben prima del disastro di Fukushima, si sta svolgendo proprio in questi giorni a Vienna, nel quartier generale dell’IAEA. Con toni e modalità, inutile dirlo, pesantemente influenzati dall’incidente della centrale giapponese.

L’adesione rigorosa agli standard più elevati di sicurezza e piena trasparenza” ha dichiarato il presidente Amano durante la sessione d’apertura dei lavori – sono vitali per recuperare la fiducia dell’opinione pubblica nel nucleare. Il monito è chiaro, e le parole assumono ancora più importanza se si pensa all’autorevolezza dell’IAEA. Un’autorevolezza costruita negli anni e basata sul fatto che l’organizzazione indipendente fondata nel 1957 – ufficialmente “agenzia specializzata delle Nazioni Unite ha sempre svolto nel corso degli anni un ottimo lavoro, tanto da meritare nel 2005 il Premio Nobel per la Pace.

One Trackback to “Nucleare: dopo il disastro di Fukushima l’IAEA punta tutto sulla sicurezza.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: