CARDIOLOGIA Otto ore seduti? Il cuore rischia doppio.

Che la vita sedentaria sia un rischio per il cuore non è una novità. Oggi però gli esperti della Società italiana per la prevenzione cardiovascolare (Siprec) rilanciano e aggiungono che il rischio per il cuore scatta dopo sei ore passate seduti alla scrivania, quando la probabilità di andare incontro a infarto e ictus aumenta di circa il 20% negli uomini e del 40 nelle donne. Per i cardiologi, riuniti in congresso fino al 2 aprile a Genova, è già un problema che gli italiani siano pigri, ma se a questo si aggiunge che il 42% dei lavoratori – quasi 15 milioni di persone – è costretto a passare almeno otto ore al computer, la situazione è ancora più grave: la probabilità di andare incontro a un evento cardiovascolare, nell’arco di dieci anni, aumenta addirittura del 70% nelle donne e del 50% negli uomini.

One Trackback to “CARDIOLOGIA Otto ore seduti? Il cuore rischia doppio.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: