Berlusconi in Tribunale e nessuno fuori.

Mario Mantovani, coordinatore regionale lombardo del Pdl, ha dichiarato: “Ho spedito circa 600 sms a militanti del Pdl, simpatizzanti, rappresentanti di lista. Il messaggio era questo: il presidente Berlusconi è a Milano. Mostriamogli, come sempre, il nostro affetto. I magistrati spesso esagerano con la persecuzione politica, ce l’hanno palesemente con il nostro grandissimo presidente del Consiglio”. Migliaia di messaggi erano stati inviati ai Promotori della libertà (leggi). L’appello, però, è caduto nel vuoto. E lo show mediatico non è riuscito. Oggi, nel momento di massima partecipazione, all’uscita di B. dal tribunale, i suoi sostenitori erano poco più di cento. Quanto basta per riempire le inquadrature da trasmettere in tv, ma troppo poco perché il premier possa sostenere di aver fatto un bagno di folla. Anche perché al suo arivo, intorno alle 9.30, i fan erano solo 49. Il Cavaliere, prima di andare a palazzo di giustizia, ha fatto un passaggio telefonico a Canale 5 per dire che il dibattimento “rientra come quelli precedenti in un tentativo che viene fatto per cercare di eliminare il maggiore ostacolo che la sinistra ha nella conquista del potere. Sono accuse infondate e ridicole”

One Trackback to “Berlusconi in Tribunale e nessuno fuori.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: