Archive for marzo 28th, 2011

marzo 28, 2011

Dusty Springfield – A girl called Dusty – Buonanotte compagni.

Poche cantanti comunicavano il dolore intenso dell’amore in modo convincente come Dusty Sprinfield. Già nel suo album di debutto rivendica il diritto di superlativa cantante dei sentimenti come Anyone Who Had a Hearth e la malinconica “My couloring book” unterritorio che varebbe esplorato più in profondità in successivi tour de force come la sua versione di “If you go away” di Jaques Brel.

marzo 28, 2011

Tale padre, tale figlio.

1. Berlusconi: “Maldini è come un figlio” (informazione.it, 24/05/2009)
2. Paolo Maldini rinviato a giudizio per corruzione (repubblica.it, 28/3/2011/)

marzo 28, 2011

Pensieri profondi.

il sito di Ippo di Stefano Frassetto

marzo 28, 2011

Certificati on line. Arriva la 4ª circolare con obblighi per i datori di lavoro.

Certificati on line non si finisce mai. Lo scorso 18 marzo il ministro per la P.a. Renato Brunetta e per le Politiche sociali, Maurizio Sacconi hanno firmato una quarta circolare,inviata ai rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro, sull’annosa questione dei certificati on line che tanto aveva fatto arrabbiare i camici bianchi fino a un mese fa. Bene, la quarta circolare fissa il fatto che in presenza di difficoltà di trasmissione del certificato on line si possa continuare a certificare su carta e inoltre viene ribadito. Inoltre, viene ribadito che la trasmissione dei certificati debba essere fatta da tutti i medici o strutture sanitarie ai lavoratori sia operanti in struttura pubblica che privata. Ma forse, la novità più rilevante della nuova circolare è quella che riguarda i datori di lavoro. Fra tre mesi, infatti,  allo scadere del periodo transitorio previsto dalla circolare, essi non potranno più richiedere al dipendente la copia su carta del certificato telematico, ma dovranno prendere visione delle attestazioni di malattia dei propri dipendenti avvalendosi esclusivamente dei servizi messi a disposizione dall’Inps.

marzo 28, 2011

Presso il Policlinico Ponte San Pietro il piu’ piccolo ‘pacemaker’ che controlla l’intestino.

  Trattamento “high tech” per il trattamento dell’: presso il Policlinico di Ponte San Pietro, il dottor Roberto Pozzi dal 2010 ha adottato con successo il nuovo approccio mininvasivo

Bergamo, 28 marzo 2011 – Funziona come un ed è poco più grande di una moneta da due euro: queste le dimensioni del nuovo dispositivo per risolvere finalmente il problema dell’ , adottato con successo da luglio 2010 dal dottor Roberto Pozzi, chirurgo colon-proctologo dell’equipe del Dottor Paolo Ubiali, responsabile del dipartimento di Chirurgia Generale del Policlinico Ponte San Pietro, unico centro nel territorio di Bergamo e provincia a offrire questa soluzione.

“L’ è dovuta spesso una , che può comparire in seguito  di numerose circostanze, come un parto dove può anche essere associata la di alcuni nervi sacrali o ad interventi di chirurgia del retto, oppure può essere di origine non nota  – spiega il Dr. Pozzi – La vita dei pazienti che soffrono di certe disfunzioni croniche intestinali risulta condizionata dall’utilizzo costante di pannolini o assorbenti, nella continua preoccupazione che un’improvvisa perdita possa metterli in una condizione di comprensibile difficoltà. Per questo  la loro vita sociale e personale è condizionata dalla necessità di ricorrere con rapidità alla toilette, non solo per l’ ma anche per la frequenza/urgenza.”

marzo 28, 2011

Elezioni Germania: trionfano i Verdi in uno stato con centrali nucleari.

 

 

Elezioni Germania: trionfano i Verdi in uno stato con centrali nucleari

I tedeschi dello stato del Baden-Wuerttemberg (circa 11 milioni, con sei rappresentanti al Bundesrat) mandano un messaggio chiaro e netto alla cancelliera Angela Merkel: esci subito dall’energia nucleare e senza tentennamenti. Lo si deduce dal trionfo della coalizione Verdi-Socialdemocratici che, dopo la bellezza di 48 anni di governo democristiano dello stato in questione, ha superato di un punto percentuale la Cdu della Merkel alle elezioni: 45% contro 44%, e cambio di governo locale.

I soli Verdi hanno preso il 24% dei voti, quindi vincono e sono anche primo partito della coalizione. La sconfitta della Merkel è letta da praticamente tutti gli analisti come la risposta tedesca alla tragedia di Fukushima. E, onestamente, non ci vuole poi molto a dar ragione agli analisti. La Merkel ha ammesso la sconfitta, definendola “dolorosa”, è ha promesso un importante ripensamento della politica energetica tedesca nelle prossime settimane.

Il messaggio, quindi, è arrivato forte e chiaro ed è stato recepito perfettamente. Già alla vigilia delle elezioni, pochi giorni fa, la Merkel aveva annunciato di aver fretta di chiudere con l’energia nucleare. Per convincere gli elettori, però, non è stata sufficiente la parola della cancelliera tanto che i voti sono andati non alla Merkel, ma ad un’altra donna: Claudia Roth, la leader dei Verdi. Angela contro Claudia per decidere sul futuro energetico di un paese da 80 milioni di abitanti. E In Italia?

marzo 28, 2011

Fukushima Daiichi, Tepco chiede aiuto ai francesi per contenere la contaminazione da plutonio.

Alla centrale nucleare di Fukushima Daiichi, a 17 giorni dal terremoto e dallo tsunami, la situazione è ben lontana dall’essere stabilizzata. Tepco ha chiesto aiuto ai francesi di EDF, Areva e CEA Commissariat à l’énergie atomique. Dopo il balletto delle cifre di ieri, sui livelli di radioattività e la contaminazione dell’acqua di mare, si presenta oggi un nuovo e più complesso problema: è stato rilevato plutonio nel suolo su cui sorge il reattore Nr.2. Lo riferisce l’agenzia Kyodo.

Secondo Tepco, però, il plutonio sarebbe presente in quantità infinitesimali il che non costituirebbe pericolo per la salute; tra l’altro Tepco pensa che il plutonio possa provenire dal combustibile du uno dei reattori danneggiati dal sisma e dallo tsunami. Secondo un portavoce della Società il tasso di plutonio presente nei cinque campioni prelevati dal sito equivale a quello presente in Giappone dopo gli esperimenti nucleari effettuati nei paesi vicini come la Corea del Nord.

Spiega Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace, attraverso un comunicato stampa:

La notizia del ritrovamento di Plutonio rilasciato dalla centrale di Fukushima è agghiacciante. Il plutonio è una sostanza tossica oltre che radioattiva che se inalata o ingerita può danneggiare gravemente gli organi interni, in particolare lo scheletro, i polmoni e il fegato. Il governo del Giappone ha accusato Greenpeace di fornire dati non accurati sulla contaminazione delle aree attorno a Fukushima, ma purtroppo i nostri dati (da 7 a 10 microSivert/ora a 40 km dalla centrale) non fanno che confermare quelli del Governo della Prefettura di Fukushima . Il 27 marzo scorso, infatti, nello stesso villaggio di Iitate dove Greenpeace ha misurato questi tassi inaccettabili di radiazioni, la Prefettura di Fukushima rilevava livelli di 8,2 microSievert/ora. Il 15 marzo i valori erano di ben 44,7 microSievert/ora ( www.pref.fukushima.jp/j/20-30km18.pdf ).

marzo 28, 2011

Libia: Nato, proteggeremo tutti i civili.

La Nato fara’ rispettare ‘in modo imparziale’ il mandato Onu di ‘proteggere e aiutare’ la popolazione civile in Libia. ‘Il nostro obiettivo – ha precisato il generale Charles Bouchard – e’ aiutare e proteggere i civili dagli attacchi’. Aerei della Nato fanno rispettare da ieri l’interdizioni di voli sulla Libia, ha annunciato poi Bouchard, al comando delle operazioni militari. Le forze pro-Gheddafi hanno preso il controllo solo su una parte di Misurata, stando a un portavoce degli insorti.

marzo 28, 2011

Fukushima grave allarme radioattività.

La radioattività all’esterno del reattore n.2 di Fukushima ha registrato un balzo, superando quota 1.000 millisievert/ora. Lo rende noto la Tepco. Alti livelli di radiazioni, oltre i 1.000 millisievert/ora, sono stati rilevati nell’acqua accumulatasi fuori dall’edificio della turbina del reattore n.2 della centrale nucleare di Fukushima. Il rilevamento, avvenuto ieri e annunciato oggi dalla Tepco, il gestore dell’impianto, solleva nuove preoccupazioni sul fatto che le sostanze radioattive possano già essere finite nell’ ambiente circostante, incluso nel vicino mare. “Abbiamo trovato quest’acqua accumulata fuori dalle condutture della camera sottostante alla turbina, con un livello di radioattività oltre i 1.000 millisievert/ora”, ha spiegato un portavoce della Tepco. Le condutture in questione distano 60 metri appena dal Pacifico e il deflusso delle acque contaminate potrebbe essere finito sulla riva. Anche fuori dai reattori n.1 e n.3 sono stati trovati livelli di radioattività nell’acqua, ma molto più bassi.

marzo 28, 2011

Camusso: «Il 6 maggio piazze piene e luoghi di lavoro vuoti»

«Il 6 maggio devono essere vuoti i luoghi di lavoro e piene le piazze». Susanna Camusso, segretaria nazionale della Cgil, annuncia lo sciopero generale per il 6 maggio chiudendo la campagna ‘Far morire per il pane è un crimine’, organizzata dalla Fillea Cgil in un incontro nel cantiere della metro B1 a Roma, stazione Annibaliano.

Camusso parla dello «di come facciamo a contrastare quella che sembra una marea montante di smantellamento dei diritti dei lavoratori, delle loro condizioni, e quel rischio di rassegnazione rispetto al fatto che puoi avere un lavoro senza diritti. Serve la campagna sulla sicurezza. Serve anche lo sciopero generale del 6 maggio. È un atto di responsabilità della Cgil nei confronti di questo paese. Noi non siamo disponibili, non pensiamo sia possibile essere uguali a tanta parte della classe dirigente di questo paese che sembra assolutamente disinteressata a che cosa succede e a che futuro avrà il paese».