Archive for marzo 24th, 2011

marzo 24, 2011

COPERTINA di ANNOZERO – Puntata del 24/03/2011 – L’armata brancaleone?

marzo 24, 2011

VIGNETTE DI VAURO – ANNOZERO – Puntata del 24/03/2011 – L’armata brancaleone?

marzo 24, 2011

Sam Cooke – Live at the Harlem square club – Buonanotte compagni.


Semplicemente, il più bel disco di musica soul che io abbia mai ascoltato. Impareggiabile, morbido eppure sentitissimo, melodicamente straordinario, interpretazioni passionili, eleganti, di grandissima intensità.

marzo 24, 2011

Cassazione, permesso triennale a profughi

Valido anche per chi non ha lo status di ‘rifugiato’


I profughi extracomunitari che fuggono da Paesi nei quali è in corso un guerra ‘interna’ o un conflitto contro un altro Stato, hanno diritto almeno ad ottenere il permesso di soggiorno triennale in Italia qualora non gli sia riconosciuto lo status di ‘rifugiati’. Lo sottolinea la Cassazione affrontando la vicenda di un africano del Burkina Faso, arrivato in Italia su un barcone di clandestini partito dalla Libia.

marzo 24, 2011

Greenpeace:a Roma contro il nucleare.

 

in 130.000 abbiamo chiesto al Ministro Maroni di accorpare il referendum con le amministrative di maggio. Ma gli “interessi nucleari” hanno prevalso: il referendum è stato fissato il 12 e 13 giugno. Il loro tentativo di disincentivare la partecipazione democratica va avanti.

Facciamo capire al Governo che non ce la faranno a fermarci. Facciamo sentire la nostra voce: partecipiamo alla manifestazione nazionale contro il nucleare questo sabato 26 marzo a Roma.

Qui a Greenpeace scenderemo tutti in piazza: unisciti a noi!

Appuntamento:

sabato 26 marzo, a Roma in Piazza della Repubblica (davanti a Santa Maria degli Angeli), ore 13.

Indossa una t-shirt, un cappello, una sciarpa verde e unisciti al nostro corteo.

Ieri il governo ha inventato anche un altro trucco: la moratoria di un anno sul nucleare. Una truffa per darci a intendere che del referendum non c’è più bisogno. Ma è certo che soltanto con il nostro voto spazzeremo via il nucleare dall’Italia.

Vieni e porta con te i tuoi amici. Invitali su Facebook e Twitter.

marzo 24, 2011

E la Merkel scarica il nucleare “Prima ne usciamo, meglio è”

Anche il governo di Berlino accelera verso l’abbandono dell’atomo: a maggio il Paese si troverà con 4 reattori in funzione rispetto ai 17 a sua disposizione. Sarà la prova generale per un futuro basato sulle rinnovabili

BERLINO  – L’energia atomica va abbandonata, più presto lasciamo l’atomo e meglio è. Non lo ha detto un leader dei Verdi o di Greenpeace: chi ha parlato così poco fa a Francoforte, a una conferenza economico-finanziaria internazionale, è la cancelliera federale Angela Merkel. La numero uno della coalizione libralconservatrice di centrodestra che guida la prima potenza economica europea e quarta potenza economica mondiale ha annunciato per la prima volta che l’addio al nucleare è una sua priorità. Sullo sfondo del dramma giapponese e del crescente nervosismo del governo per le difficili elezioni di domenica nel ricchissimo Baden-Wuerttemberg, lo Stato del sudovest dove la Cdu della Merkel rischia di perdere e i Verdi sperano di conquistare per la prima volta un incarico di governatore, la Germania ripensa il suo modello di energia, di società e di sviluppo.

Più presto lasciamo l’energia nucleare e meglio sarà, ha insistito Angela Merkel. L’addio all’atomo, ha continuato la cancelliera, va fatto e gestito in modo razionale. Senza frette isteriche che potrebbero creare problemi nell’approvvigionamento, e soprattutto senza mettersi nella condizione di diventare la prima potenza economica che spegne tutti i reattori nucleari, ma poi importa energia elettrica prodotta dai paesi vicini (come Francia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Svezia, Svizzera) con centrali atomiche. Ma in ogni caso, ha sottolineato ancora la leader tedesca, il nucleare è una tecnologia di transizione. E’urgente

marzo 24, 2011

La Lega Araba critica i raid aerei.

La Lega Araba critica i raid aerei:

“L’anno scorso erano più belli”.

marzo 24, 2011

Il ponte sullo stretto di Messina.

1. Ciucci: “Il Ponte sullo Stretto farebbe da barriera protettiva contro un già non ipotizzabile tsunami”
2. Ciucci: “Il Ponte sullo Stretto in realtà è una diga”

marzo 24, 2011

Berlusconi: “I nostri aerei non spareranno”.

Libia, Berlusconi: “I nostri aerei non spareranno”.

Figurati se abbiamo qualcosa che funziona.

marzo 24, 2011

Dopo il baciamano, cosa?

Mettiamo che il beduino riprenda nuovamente il potere.
Cosa dovrà baciare Silvio per avere di nuovo il petrolio ??