Chirurgia bariatrica: funziona meglio se affiancata da supporto psicologico

per dimagrire? Funziona meglio se al paziente viene offerto anche un supporto psicologico ad hoc. “Un inserimento armonico ed equilibrato della nella storia clinica ed esistenziale del paziente è un elemento fondamentale per il successo a breve e lungo termine della , che si basa sulla presenza di adeguate competenze cognitive e soprattutto emozionali”.

 

Parola di Lucio Rinaldi, responsabile dell’Area per i disturbi del comportamento alimentare presso il Day hospital di psichiatria clinica del Policlinico Gemelli di Roma.

Proprio per questo motivo al Gemelli è nata una originale collaborazione tra i chirurghi bariatrici e gli psichiatri. A un anno dall’attivazione del nuovo servizio di consulenza presso l’Ambulatorio di dell’obesità del Dipartimento di scienze chirurgiche del Policlinico della Cattolica, di cui è responsabile Roberto Tacchino, il Gemelli fa un primo bilancio dell’attività. Da febbraio 2010, il servizio si occupa della valutazione dei pazienti da avviare alla dell’obesità e anche del follow-up successivo all’intervento.

2 Responses to “Chirurgia bariatrica: funziona meglio se affiancata da supporto psicologico”

  1. Hi there everyone, it’s my first go to see at this web site, and piece of
    writing is genuinely fruitful in favor of me, keep up posting these types of posts.

Trackbacks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: