Archive for marzo 16th, 2011

marzo 16, 2011

Dies irae – buonanotte Compagni

marzo 16, 2011

Il reattore quattro fuori controllo.

  • La piscine de stockage de combustible usé du réacteur 4 de la centrale de Fukushima Dai-Ichi constitue désormais “la principale préoccupation” avec des risques de rejets radioactifs “directement dans l’atmosphère”, selon l’ASN. Selon le président de l’Autorité américaine de régulation nucléaire (NRC), les radiations sont “extrêmement fortes” sur ce réacteur. Alors que le Japon a décrété une évacuation dans une zone de 30 kilomètres autour de la centrale, les Etats-Unis ont recommandé une évacuation dans un périmètre de 80 kilomètres (Voir l’infographie expliquant les raisons de la catastrophe et le décryptage Le pire des scénarios : des rejets comparables à Tchernobyl)
  • Almemo in Francia i giornali dicono la verità!
marzo 16, 2011

Gianni Riotta cacciato anche dal Sole24ore.

Gianni Riotta, il disinformatore di professione più piacione che c’è, è stato cacciato dalla direzione del Sole24Ore.

Erano troppo perfino per il quotidiano di Confindustria quelle 50.000 copie al giorno perdute durante la sua direzione, quei 40 milioni di perdite e quell’incredibile 70% di redattori che gli avevano votato in faccia il loro disgusto per una direzione che aveva trasformato un quotidiano schierato, fazioso ma comunque di qualità e informato in un semplice megafono del padrone e degli interessi di turno, nella scia di come Riotta si è sempre comportato in tutte le sue precedenti esperienze a cominciare da quando reintrodusse il panino al TG1.

marzo 16, 2011

Giappone: Usa, radiazioni altissime al 4.

Il presidente dell’autorita’ americana che regola l’attivita’ nucleare in Usa, Gregory Jaczko, ha dichiarato che il serbatoio di stoccaggio del reattore 4 della centrale nucleare di Fukushima non contiene piu’ acqua, il che potrebbe causare livelli ‘estremamente elevati’ di radiazioni. Il team francese di soccorritori ha lasciato Sendai per ritirarsi 350 km a Nord per il rischio radiazioni. La Francia ha messo a disposizione due aerei di Stato per il rimpatrio dei suoi connazionali.

marzo 16, 2011

I superstiti dimostrano che il nucleare è sicuro.

“Sono stati trovati due superstiti a 4 giorni dal terremoto che ha colpito il Giappone”.

Secondo il ministro Prestigiacomo questo dimostra che il nucleare è sicuro.

marzo 16, 2011

Romani: l’uomo che viene da marte.

1. Romani: “un terremoto e un maremoto come quelli che si sono verificati in Giappone sono inimmaginabili nel Mediterraneo: un’onda di 10 metri e mezzo …, e’ un parametro inimmaginabile per l’Europa”. (AGI)
2. In Italia, i terremoti con magnitudo superiore ai 6 gradi della scala Richter, …, sono almeno sette, fra cui il più devastante di tutti è stato quello di Messina e Reggio Calabria (1908), seguito da un vero e proprio tsunami con onde fino a 13 metri, e con circa 120.000 morti. (TM News / Luca Zanotti)

marzo 16, 2011

Balloons premiata

Premiazione Cartoomics 2011 Milano, Stefano Tartarotti, Stefano Milani, Paolo Di Tonno, Max Olla, Gabriele Montingelli.

Gli amici di “Balloons” il sito da cui prelevo molte delle vignette che pubblico su questo blog, hanno ottenuto il riconoscimento  come miglior sito di fumetto on line dal comitato coordinato dalla Fondazione Franco Fossati in occasione di Cartoomics 2011.

Agli amici di Balloons i complimeti di “Quaderni socialisti” ed eterna riconoscenza per i mometni di svago che ci consentono.

marzo 16, 2011

Unità d’Italia

Acchiappate il verde del tricolore!
marzo 16, 2011

TUMORI: NEGLI USA 1 ADULTO SU 20 E’ SOPRAVVISSUTO AL CANCRO

Quasi un americano su venti e’ sopravvissuto al cancro e il numero e’ in costante crescita.

Sono di dati comunicati dal Centre for Disease Control and Prevention (Cdc) di Atlanta secondo cui nel 2007 circa 12 milioni (11,7 mln) di statunitensi adulti che aveva superato il cancro, soprattutto grazie alla diagnosi precoce e all’efficacia dei trattamenti. In 40 anni il numero delle persone sopravvissute e’ aumentato di 4 volte, nel 1971 erano solo 3 milioni, nel 2001 erano 9,8 milioni. Cifre in cui vanno considerati anche i progressi e la maggiore diffusione degli screening per i tumori. Il 54% di tutti gli ex-malati di tumore sono donne, 7 milioni hanno piu’ di 65 anni. La quota di chi e’ sopravvissuto al cancro al seno e’ quella piu’ numerosa (22%), seguita dai sopravvissuti al cancro alla prostata (19%) e al colon-retto (10%). Tra tutti i sopravvissuti, 4,7 milioni hanno ricevuto una diagnosi 10 o piu’ anni prima del 2007. ”E’ una buona notizia”, commenta il direttore del Cdc Thomas Frieden, sapere ”che tanti sopravvivono al cancro e conducono una vita lunga, produttiva e salutare”.

marzo 16, 2011

Gli effetti delle radiazioni nucleari sulla salute.

Terremoto. Il Giappone è in ginocchio ed il mondo col fiato sospeso per il rischio nucleare dovuto ai danneggiamenti dell’impianto di Fukushima. Davanti a tutti uno spettro, quello di Chernobyl e delle conseguenze sulla salute della popolazione colpita dalle radiazioni. Gli effetti, terribili, sono tutt’ora visibili, purtroppo, dopo 25 anni. Era il 26 Aprile del 1986 e le autorità giapponesi giurano che non ci sarà una seconda Chernobyl: ora le centrali nucleari sono diverse, più sicure, la situazione è sotto controllo. Ma i fatti dimostrano che non esistono certezze.

Nessuno avrebbe potuto prevedere un disastro naturale di simili portate: neppure gli sceneggiatori dei film americani della tradizione catastrofista. E allora guardare indietro diventa normale, come non domandarsi: quali sono gli effetti sulla salute? Le persone colpite direttamente possono morire. Immediatamente o nelle successive quattro settimane. I sintomi sono gli stessi per tutti, anche per chi riesce a sopravvivere: inizialmente si hanno nausea, diarrea ed astenia. Colpito è principalmente il sistema immunitario, seguono la caduta dei capelli ed emorragie sottocutanee. La pelle e la bocca, vengono aggredite da infiammazioni ed ulcerazioni. I fatti di 25 anni fa ci hanno insegnato cose ancora peggiori: chi riesce a salvarsi nel primo mese potrebbe avere manifestazioni nel futuro, le radiazioni agiscono anche a lungo termine, modificando i geni anche dei futuri bambini (quanti ne sono nati malformati, purtroppo): il cancro alla tiroide è predominante nei sopravvissuti ucraini, e segue il tumore al seno, la leucemia ed altre malattie comprese quelle cardiache.