Archive for gennaio 16th, 2011

gennaio 16, 2011

goldfrapp-Seventh tree- Buonanotte compagni.

Gli Usa stanno sperimentando un vaccino antimalaria sui bambini del Kenya.

Se avrà successo, passeranno agli esseri umani.

battutaccia della notte.

Ma dopo aver visto l’intervista di Sacconi alla Tv, mi sento molto cattivo.

La musica è meglio però.

gennaio 16, 2011

Le primarie del PD.

Da fonti affidabili, ma riservate, ci arrivano questi dati, con relativo commento incluso, che prontamente pubblichiamo.
PRIMARIE PD BENVENTO
PEPE (SINDACO USCENTE PD): 65 %
IADANZA (EX SUO ASSESSORE,PD ANCHE LUI): 30 %
SERAFINI (SEL): 5 %
I commies andranno con tutta probabilità da soli alle generali. Il sindaco uscente Pepe sembra pronto ad affrontare il centrodestra,che per ora resta alla porta. Non si conosce ancora, incredibilmente, il giorno della consultazione. Attenzione alla strana coppia Viespoli-Nardone (ex presidente della provincia) eletto con quasi il 70%. E se fossero loro ad andare al ballottaggio?
PRIMARIE PD BOLOGNA :23 GENNAIO
Virginio Merola(PD): 45 %
Amelia Frascaroli(SEL): 44,5 %
Benedetto Zacchiroli(COFFERATIANO): 10,5 % 

Primarie più incerte in assoluto: il candidato dell’estabilishement del partito colpisce e mobilita poco l’elettorato, non pienamente convinto della sua apertura al centro.
Più convincente la candidata di Sinistra e Libertà che affronta a viso aperto il suo competitor.Non si sa ancora se Zacchiroli deciderà di ritirarsi.
Cosa che potrebbe essere una chiave di volta importante per la Frascaroli, come la venuta attesa di Vendola in città. Anche qui la destra resta a guardare.

PRIMARIE PD NAPOLI: 23 GENNAIO
UMBERTO RANIERI(PD Napolitano) 40 %
Andrea Cozzolino(PD Bassolino) 36 %
Nicola Oddati(PD MARINO) 13 %
Libero Mancuso(SEL) 8 %
Luigi Sorbillo(VERDI) 3 %

I commies non partecipano con loro candidato, ma appoggiano a quanto pare il vincente.
Si scontrano due tipi di politica a Napoli: U.Ranieri, grande amico di Napolitano e moderato e A.Cozzolino delfino di Bassolino e più spostato a sinistra. In una città dove la monnezza la fa da padrone appare dura per il centrosinistra mobilitare l’elettorato per questo appuntamento, peraltro già posticipato in più di un occasione.

PRIMARIE PD CAGLIARI: 30 GENNAIO
A.CABRAS (SENATORE PD ) :70 %
Massimo Zedda (Sinistra ecologia e liberta’): 18 %
Giuseppe Andreozzi (Rosso Mori): 12 %
Tiziana Frongia (Verdi) : 6 %
Filippo Petrucci: 4 %
L’IDV NON PARTECIPA ALLE PRIMARIE: DUBBI SUL SUO APPOGGIO A CABRAS, CHE, PALOMBA LUOGOTENENTE DI DI PIETRO, ODIA 

Cabras, caporalmaggiore del centrosinistra a Cagliari sembra pronto per sfidare la destra, ancora indecisa su chi candidare in primavera.
Attenzione ad una corsa solitaria dell’Idv, che sembra riscuotere l’appoggio assurdo di Fli da queste parti.

PRIMARIE DI TORINO PD SONDAGGIO: 27 FEBBRAIO
P.FASSINO(pd): 47 %
(R.TRICARICO pd): 28 %
D.GARIGLIO(MODERATI ,EX MARGHERITA) : 15 %
R.PLACIDO: 6 %
G.ARDITO(SX ESTREMA) : 4 % 

Dopo un’autentica bufera sulle firme per presentarsi,e con ancora l’incognita Tricarico sulla gara,il Pd sembra avvicinarsi a questa sfida che vede l’ex segretario dei Ds molto avvantaggiato. La destra, pur se in ritardo sembra candidare la nuova leva Coppola, molto giovane, ma che soffrirà moltissimo la
candidatura di un uomo del terzo polo e il passaggio del popolare Rosso a Fli.

gennaio 16, 2011

Ma mi faccia il piacere.

I suv di Mirafiori finiranno negli Usa.

Grazie a un difetto del navigatore.

gennaio 16, 2011

Dio è ateo

Big Bang di Massimo Cavezzali

gennaio 16, 2011

SALUTE: FERRANTE(PD), CALDEROLI HA TAGLIATO LEGGE SU TUTELA ALIMENTI

”La furia cieca del ministro Calderoli ha colpito ancora, e questa volta rischia di mandare gli italiani al pronto soccorso. Tra le leggi tagliate e’ finita incredibilmente la 283 del 1962, la norma sulla tutela degli alimenti che ha permesso nel corso degli anni di scoprire e punire veri e propri attentati alla salute pubblica, dalle cozze infettate dal vibrione del colera alle mozzarelle blu, passando per il vino adulterato chimicamente e le farine alimentari col prione. Questa cancellazione scellerata non sappiamo se sia frutto di distrazione,incompetenza o atto volontario, resta il fatto che il governo deve subito correre ai ripari”.

Lo dichiara il senatore del Pd Francesco Ferrante, che aggiunge: ”Il Procuratore di Torino Guariniello, che tante volte ha applicato la legge 283, ha segnalato al ministro Fazio come attualmente ci sia una pericolosa zona franca, una deregulation del settore alimentare che non permette di procedere a sequestri preventivi e che consente che nel nostro Paese arrivino prodotti contraffatti dall’estero, con buona pace della tutela della salute e del Made in Italy.Per riparare al guaio del Ministro Calderoli, che ha gia’ mandato al rogo leggi utili e funzionali – conclude Ferrante – presenteremo un emendamento al decreto milleproroghe per ristabilire la legge sulla tutela degli alimenti e salvaguardare la salute a tavola degli italiani”.

gennaio 16, 2011

Campagna UE di prevenzione contro tumori del collo dell’utero.

Individuare una strategia comune e realizzabile per la promozione dello screening del tumore al collo dell’utero nei nuovi Stati membri dell’Unione Europea, con particolare attenzione alle donne in eta’ riproduttiva (30-69 anni) e ai gruppi piu’ difficili da raggiungere.

 

Sono questi gli obiettivi di AURORA, un progetto cofinanziato dalla Commissione Europea (attraverso l’Agenzia Esecutiva per la Salute e i Consumatori – EAHC), coordinato dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da) in collaborazione con l’Associazione ISES (Istituto Europeo per lo sviluppo economico). AURORA, iniziato il primo dicembre 2010, parte ufficialmente oggi con la prima riunione operativa in Lussemburgo. Sara’ sviluppato nell’arco di 36 mesi e rappresenta una solida partnership di 11 stati membri della Comunita’ Europea: Bulgaria, Romania, Lettonia, Repubblica Ceca, Cipro, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, Polonia, Grecia ed Italia. Al centro dell’attenzione e’ la promozione e lo scambio europeo di informazioni e conoscenze sullo sviluppo e l’applicazione di buone pratiche di prevenzione del tumore al collo dell’utero, il secondo tumore femminile per diffusione e mortalita’, con picchi proprio nei Paesi che piu’ recentemente hanno aderito all’Unione Europea.

gennaio 16, 2011

La Nina infuria nell’emisfero australe.

Le precipitazioni della stagione calda in Brasile si sono trasformate in un inferno. Una piena eccezionale ha travolto strade, case, interi isolati nelle città attorno a Rio de Janeiro e l’acqua ha strappato i fianchi delle montagne, seppellendo Teresopolis e Nuova Friburgo e altri centri dello stato di San Paolo, rendendo i luoghi un cimitero di fango. Molte persone sono state sommerse nel sonno.  
Sinora si contano alcune centinaia di vittime ma sono in molti ancora a combattere contro la furia dell’acqua. Si pensi, che in poco più di 24 ore, sono cadute l’84% delle precipitazioni previste per l’intero mese di gennaio.
Pioggia e smottamenti in Brasile ma soprattutto inondazioni in Australia e nello Sri Lanka, dove, al momento si registrano un milione di sfollati e una ventina di vittime, ma si attende l’arrivo di un nuovo ciclone.
Eventi importanti che hanno una loro ciclicità ogni 20, 30 anni e, come nel caso attuale, la situazione climatica ha un nome, La Nina, uno degli eventi più intensi della metà del secolo scorso, di cui ci siamo già occupati,  che sta infuriando nell’emisfero australee che, per dirla in maniera semplice, si tratta del raffreddamento delle acque di superficie dell’Oceano Pacifico equatoriale che spingono dell’acqua più calda, proprio a ridosso delle coste del Pacifico occidentale, l’Australia e l’Indonesia. Quest’acqua più calda implica maggiore evaporazione e di conseguenza, maggiori precipitazioni.(prof echos)
gennaio 16, 2011

Lombardia: si piantumeranno 300.000 alberi.

Il progetto è finanziato per il 50% dall’Unione Europea. I 300.000 nuovi alberi andranno a coprire 1030 ettari.

Sulla maggior parte della superficie saranno piantumati pioppi (alberi a crescita veloce) mentre la parte restante sara’ suddivisa tra piante da legno a ciclo medio-lungo (ciliegio, noce, frassino e rovere) e piantumazione di cedui a turno breve da biomassa (salice, robinia e platani).

E in campania?

gennaio 16, 2011

Anche la confindustria sconfitta.

Come non si fa a non condividere queste parole del segretario generale della CGIL Camusso?

«Mi ha colpito negativamente l’ingiustizia che il mondo esterno ha caricato sui lavoratori di Torino, come se dal loro voto dipendessero il modello di sviluppo, l’orizzonte del lavoro, la strategia degli investimenti, le nuove relazioni industriali. E mentre si caricava sulle spalle degli operai questa responsabilità enorme, gli altri, dal governo alla politica, si sono divisi come tifoserie. Non avendo una straccio di idea su sviluppo, politica industriale, diritti, il paese ha preferito fregarsene le mani…». (L’unità)

gennaio 16, 2011

L’inferno della classe operaia.



Fa specie vedere il Ministro Sacconi, socialista rinnegato, che fa gli elogi dell’accordo di Mirafiori.

Altro che paradiso: l’inferno della classe operaia.