Fragole e mirtilli per la pressione sanguigna, indicatissimi negli over 60.

Che molti alimenti – i cosiddetti nutraceutici – abbiano un effetto benefico sulla salute è un fatto noto; altrettanto noto è che tra le sostanze con un maggior impatto sull’organismo vi siano i flavonoidi, contenuti in diversi vegetali e negli alimenti da essi derivati (dalla frutta fresca al tè e al vino rosso), e la sottoclasse delle antocianine, tipiche di fragole e mirtilli.

   

Ora però uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition mette in correlazione il consumo di almeno una porzione alla settimana di fragole e mirtilli, con la diminuzione fino al 10 per cento del rischio di sviluppare ipertensione arteriosa rispetto a chi non ne consuma.

Il gruppo di ricercatori dell’Università dell’East Anglia (UEA) e di quella di Harvard autori della ricerca hanno studiato per 14 anni 134.000 donne e 47.000 uomini arruolati nell’ambito di due programmi di salute pubblica statunitensi, il Nurses’ Health Study e l’Health Professionals Follow-up Study.

One Trackback to “Fragole e mirtilli per la pressione sanguigna, indicatissimi negli over 60.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: